SPORT - SPORT DI SQUADRA

Pallamano B maschile

L'Hac Nuoro si aggiudica anche il big match col Selargius

Nell'altro match, quello tra il Perfugas e la Verdeazzurro U19, a imporsi sono stati i sassaresi
la hac nuoro e il selargius in campo alla polivalente (foto vanna chessa)
La Hac Nuoro e il Selargius in campo alla Polivalente (foto Vanna Chessa)

Nella serie B maschile di pallamano è sempre l'Hac Nuoro la squadra da battere.

Stavolta, nel big match contro il Selargius, i barbaricini hanno inanellato il decimo successo in altrettante gare e sono voltati a quota venti, portandosi a più sei proprio sui gialloblù di coach Silvio Fois.

Equilibrato il primo tempo, chiuso coi padroni di casa in vantaggio di misura (9-8). Nella seconda frazione, però, i barbaricini hanno premuto sull'acceleratore e sono riusciti ad allungare fino al 22-15 finale nonostante i tentativi di rimonta degli ospiti, risaliti anche a meno due. Nell'Hac a brillare sono stati Carta, miglior realizzatore con dodici marcature, Gregu Piu e Alirio, promettente talento sedicenne. Sul fronte opposto, invece, ancora un'ottima prestazione del portiere spagnolo Bayod e di Visco, che ha lottato senza sosta per tutta la partita e, con cinque reti, è stato il più prolifico tra gli ospiti.

"Una bellissima partita, combattuta, intensa ma sempre corretta. Anche il pubblico, molto sportivamente, ha apprezzato lo spettacolo e ha applaudito entrambe le squadre. Abbiamo lottato a viso aperto ma nel secondo tempo, quando le energie hanno iniziato a scarseggiare, siamo calati anche mentalmente - ha raccontato il tecnico del Selargius, Silvio Fois - . Sono orgoglioso della mia squadra, l'Hac è molto forte ma noi ce l'abbiamo messa tutta. Vorrei citare due, su tutti. Bayod, che con le sue parate ci ha tenuto a galla anche nei momenti difficili, e Visco, che ha corso come se avesse dieci polmoni".

"Abbiamo dato un bel segnale. Non so se sarà la vittoria decisiva ma è sicuramente un risultato importante. È stata una partita viva e nella ripresa siamo riusciti a mettere la freccia e ad allontanarci, in trenta minuti abbiamo concesso solo sette gol e ne abbiamo realizzato tredici - ha commentato il ds del Nuoro, Roberto Deiana - . È stata una sfida intensa, ma corretta e nei momenti clou gli arbitri hanno mostrato grande spessore, hanno dialogato con i giocatori e calmato gli animi".

Nell'altro match, quello tra il Perfugas e la Verdeazzurro U19, a imporsi sono stati i sassaresi, arrivati alla sirena avanti 22-32.

I perfughesi, fiaccati dall'influenza, sono stati in partita per un tempo (12-14 p.t.) prima di essere sopraffatti nella ripresa, quando i giovanissimi turritani, quasi tutti di categoria U15 visto il contemporaneo impegno della prima squadra al PalaSantoru, hanno messo a segno una fuga vincente. Tra i padroni di casa comunque positiva la prova dei fratelli Satta e di capitan Gurrieri, che ha impresso il proprio sigillo su undici marcature.

CLASSIFICA: Hac Nuoro 20; Selargius 15; Cus Sassari U19 8; Verdeazzurro Sassari U19 4; Perfugas 0.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...