SPORT - SPORT DI SQUADRA

Pallamano

A2 maschile, Raimond e Verdeazzurro vincono ancora

I turritani, subito in vantaggio di due punti, hanno raddoppiato il distacco a ridosso dell'intervallo
francesco cuccu della raimond sassari (foto vanna chessa)
Francesco Cuccu della Raimond Sassari (foto Vanna Chessa)

La nona giornata dell'A2 maschile di pallamano ha visto le sassaresi Raimond e Verdeazzurro conquistare, per il secondo weekend consecutivo, un'importante doppietta.

Pur essendo impegnati sul difficile campo del Secchia Rubiera, Pirino e compagni sono riusciti a mettere in cassaforte la settima vittoria consecutiva, un risultato eccezionale per i rossoblù, che si sono portati a più tre dagli avversari, hanno consolidato il terzo posto e sono rimasti a meno due dalle prime della classe, Parma e Rapid Nonantola.

I turritani, subito in vantaggio di due punti, hanno raddoppiato il distacco a ridosso dell'intervallo (8-12).

Nel secondo tempo, però, è arrivata la reazione della compagine di coach Agazzini, che negli ultimi minuti ha agguantato temporaneamente il pareggio (19-19) prima che Cuccu insaccasse le due reti decisive per il trionfo finale.

VERDEAZZURRO - Grande impresa, in Emilia, per la Verdeazzurro, che ha domato il Modena, avversaria diretta nella lotta per la salvezza, ed è balzata in nona posizione, piazza che consente ai sassaresi di lasciarsi alle spalle ben cinque formazioni avversarie.

La squadra guidata da Patrizia Canu e Patrizia Cossu sembra aver ritrovato la determinazione giusta e il rendimento delle ultime due settimane fa ben sperare anche in vista del prossimo appuntamento, la sfida interna con il Carpi, fanalino di coda del girone a quota zero.

SERIE B - Nella B regionale l'Hac Nuoro ha conservato il primato nonostante il turno di riposo. Staccati di due punti, seguono il Selargius, che in casa ha superato 33-18 la Verdeazzurro U18, e il Cus Sassari, che ha sconfitto il Perfugas 43-19.

Dopo due settimane di stop, i selargini hanno faticato un po' a carburare, ma poi sono riusciti a prendere le misure alla Verdeazzurro U19. Chiuso un primo tempo equilibrato, gli uomini di coach Fois sono tornati in campo con un piglio diverso, che ha permesso loro di mettere al sicuro il risultato.

Da sottolineare l'ottimo esordio di Bullegas e la prova di Visco, Campus e Maxia. Dopo Panzarini e Badas, tra i pali nel primo tempo, nella ripresa si è rivisto Cara, autore di una prova convincente in cui ha concesso ai sassaresi soltanto sette marcature.

Nel secondo incontro di serie B, il Cus Sassari ha superato il Perfugas, decimato da influenza e infortuni e costretto a schierare diversi giovanissimi del vivaio. Tra i turritani, apparsi attenti in difesa e concentrati in tutte le fasi del gioco, hanno controllato la gara senza correre troppi rischi. Migliore in campo l'ala del Cus, Giorgio Piredda.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...