SPORT - CALCIO REGIONALE

Eccellenza

Quarta giornata di ritorno: scontro al vertice fra Nuorese e Sorso

Il Muravera guarderà il big match con attenzione, pronto ad approfittare di eventuali passi falsi delle rivali
pierluigi scotto allenatore del sorso (foto andrea serreli)
Pierluigi Scotto allenatore del Sorso (foto Andrea Serreli)

L'Eccellenza entra nel vivo con le prime tre della classe racchiuse in due punti.

Domani si gioca lo scontro diretto fra due di queste squadre leader: Nuorese-Sorso, partita di cartello della quarta giornata di ritorno. Fischio d'inizio alle 15 su tutti i campi.

I barbaricini, che domenica scorsa hanno ritrovato il successo dopo cinque giornate a digiuno, occupano la terza piazza a un punto dal Sorso (ha una gara in meno).

Appena un gradino sopra i bianchi c'è il Muravera.

Uno duello delicatissimo in chiave promozione tra due ex nobili del calcio sardo.

Al "Frogheri" la Nuorese è imbattuta e spera nel sorpasso. Non sarà d'accordo il Sorso che nel girone di andata rifilò a Cocco e compagni la prima sconfitta stagionale. Potrebbe approfittarne al capolista Muravera che ospita lo Stintino. Meloni e compagni hanno l'opportunità di incrementare il vantaggio su una o entrambe le immediate inseguitrici. Devono però conquistare l'intera posta.

Sulla carta sono favoriti contro uno Stintino penultimo in classifica e che in trasferta non ha mai vinto. L'Arbus di Nicola Agus riceve il Samassi. "Affrontiamo una squadra in salute - dice Agus - dopo due pareggi. Siamo alla ricerca del primo successo nel nuovo anno. Non sarà semplice ma ci proveremo".

A Olbia, il Porto Rotondo affronta il Guspini. I padroni di casa, in piena lotta per la salvezza, sono reduci da quattro pareggi consecutivi. Gli uomini di Marco Piras devono difendere la quinta piazza. Partita da tripla quella tra Atletico Uri e Ferrini Cagliari (si gioca sul campo del Latte Dolce a Sassari). Due formazioni in salute ma che lottano per diversi obiettivi.

I giallorossi sperano di potersi inserire nella zona playoff, la Ferrini, invece, punta ad allontanarsi dalle sabbie mobili. A Gavoi arriva il Bosa. Carboni e compagni stanno sorprendendo e hanno accumulato un buon distacco dalla zona playout. La squadra di Romano Marchi nell'ultimo periodo ha frenato bruscamente (non vince dal 9 dicembre 2018). Non può commettere altri passi falsi il San Teodoro di Virgilio Perra.

I teodorini, ultimi della classe, ricevono il Monastir Kosmoto. Stesso discorso per il Tortolì che sul campo "Sa Suergera" di Girasole deve vedersela con l'ostico Ghilarza. Una gara da ultima spiaggia per gli ogliastrini che devono vincere per togliersi dalle sabbie mobili della classifica.

Un campionato finora anche poco fortunato per questo Tortolì che ha tutte le carte in regola per uscire dalle difficoltà di oggi.

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...