SPORT - CALCIO

cagliari

Bentornato Pellegrini: "Sapevo che non era un addio"

Il terzino sbarca di nuovo nell'Isola, in prestito dalla Juventus: "Tornare è bellissimo"

"Al termine della stagione scorsa non ho avuto modo di salutare i tifosi di persona, l'ho fatto con un post, ma già in quell'occasione sentivo che non era un addio, ma un arrivederci. La sensazione si è rivelata azzeccata".

Così Luca Pellegrini, il terzino tornato a vestire la maglia del Cagliari, dopo averla indossata l'anno scorso, in prestito dalla Roma.

Poi, a fine stagione, il passaggio alla Juventus. E ora il ritorno nell'Isola, sempre in prestito.

"Credo di aver dimostrato attaccamento, so che i tifosi amano vedere un giocatore uscire stremato dal terreno di gioco, dopo aver dato tutto ed è giusto così", ha aggiunto l'esterno, in conferenza stampa.

"Tornare qui - ha proseguito - mi ha fatto un bellissimo effetto. Ho detto sì non appena ho saputo dell'interessamento del Cagliari, avevo altre richieste ma non ne ho voluto prenderle in considerazione. Qui ho trovato una famiglia, mi sento a casa, sono felicissimo di fare ancora parte di questa squadra".

Poi una battuta sul suo possibile impiego a sinistra già alla prima di campionato, domenica 25, contro il Brescia: "Sono pronto - ha detto Pellegrini - ma chiaramente le scelte le fa il tecnico". Prime impressioni sul nuovo Cagliari? "Se la buona sorte ci accompagna potremo fare grandi cose".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...