SPORT - CALCIO

alla sardegna arena

Cagliari-Napoli 0-1
Milik gela i rossoblù

Il bomber azzurro punisce i sardi al termine di una partita divertente e combattuta
milik svetta di testa nell area rossobl (ansa)
Milik svetta di testa nell'area rossoblù (Ansa)

Cade l'imbattibilità della Sardegna Arena.

A espugnarla è il Napoli che vince 1-0 contro il Cagliari grazie a un gol su punizione di Milik, siglato al 90' dopo una bella partita, divertente e combattuta, che lascia l'amaro in bocca ai rossoblù.

LE FORMAZIONI - Privo di Pavoletti, Srna e Ceppitelli, oltre che del lungodegente Castro, per la sfida contro i partenopei Maran sceglie Pisacane, Romagna e Klavan a protezione di Cragno, con Faragò e Padoin ad agire sulle fasce. A centrocampo, oltre a capitan Barella, Bradaric e Ionita a supporto di Joao Pedro e Farias, tandem d'attacco.

Molti titolari out anche per Ancelotti, in questo caso per scelte tecniche e turnover. Si siedono infatti Mertens, Insigne, Hamsik e Callejon e spazio a Ospina, Malcuit, Maksimovic, Koulibaly, Ghoulam, Ounas, Allan, Diawara, Zielinski, Fabian Ruiz e Milik.

Arbitra Doveri.

PRIMO TEMPO - Il Napoli prova a fare subito la partita, ma i rossoblù sono attenti e ben messi in campo, pronti a sfruttare il contropiede.

E proprio sui rovesciamenti di fronte i padroni di casa riescono in almeno tre occasioni a mettere in affanno la difesa ospite. Protagonista la velocità di Farias, che dopo 10 minuti recupera un pallone perso malamente da Ounas e si proietta verso la porta avversaria. Il suo tiro deviato dalla difesa arriva a Faragò, che dribbla e tira in diagonale trovando la risposta di Ospina in corner.

Al 23’ Barella trova il break e lancia il numero 17 che prova a involarsi ancora ma viene stoppato in fallo laterale.

Il Cagliari è vivo, chiude bene gli spazi e in chiusura di tempo sfiora addirittura il vantaggio. Bradaric smarca Joao Pedro, il brasiliano serve splendidamente l’onnipresente Farias, che - forse in offside - fallisce la deviazione vincente davanti a Ospina.

Farias in azione (Ansa)
Farias in azione (Ansa)

SECONDO TEMPO - Dopo l’intervallo le cose cambiano e nei primi dieci minuti gli azzurri mettono letteralmente sotto assedio i rossoblù, prima con Fabian Ruiz che prova un tiro cross insidioso, con Romagna provvidenziale sulla linea di porta. E poi con Milik, che non trova il colpo vincente.

Al 60’ i primi break del Cagliari, con Bradaric che spara altissimo e con Ionita che ben imbeccato da Faragò perde il tempo da ottima posizione e si anticipare.

La partita si fa frizzante e il Napoli torna a farsi pericoloso, con Cragno che respinge come sa un bel sinistro a incrociare scaricato da Milik.

Ancelotti capisce che è il momento di cambiare e inserisce uno dei big in panchina: Mertens, che entra al posto Diawara.

Al 66’ Farias si divora un altro gol: cross in mezzo di Pisacane dalla destra e il numero 17 tutto solo davanti a Ospina colpisce di testa e manda alto.

Sul rovesciamento di fronte anche il Napoli va vicinissimo al vantaggio. Mertens centra dalla sinistra dopo un corner corto, inzuccata a colpo sicuro di Milik, ma Cragno viene salvato dalla traversa. Quindi è Zielinski a lambire il palo con un gran tiro da fuori.

Una parata di Cragno (Ansa)
Una parata di Cragno (Ansa)

A questo punto cambia anche Maran, che toglie Farias e inserisce Sau, mentre tra gli ospiti Insigne rileva Ounas.

Al 78’ Maran perde Romagna, che s’infortuna e lascia il posto ad Andreolli. Ultimo cambio anche per Ancelotti, che gioca la carta Callejon per cercare di vincere.

All’81’ Barella inventa di tacco, portando i compagni al tiro due volte, ma i tentativi di Sau e Bradaric si infrangono sulla difesa ospite.

Negli ultimi minuti il Cagliari perde anche Pisacane, che colpito da crampi fa spazio a Cigarini, e il Napoli tenta l’assalto.

Fatale è il 90’: Barella e Ceppitelli stendono Mertens davanti alla lunetta dell'area. Della punizione si incarica Milik che supera Cragno con un’esecuzione perfetta.

È la mazzata finale per il Cagliari, che già stremato non trova la forza per reagire.

Al triplice fischio a festeggiare è il Napoli, che si porta a casa 3 punti molto più sudati di quanto si aspettasse alla vigilia.

LA CRONACA MINUTO PER MINUTO

LE IMMAGINI:

cagliari napoli finisce 0 1 grande delusione per maran
Cagliari-Napoli finisce 0-1. Grande delusione per Maran
ancelotti fa parecchio turnover fuori mertens insigne e callejon
Ancelotti fa parecchio turnover. Fuori Mertens, Insigne e Callejon
la gara molto equilibrata fin dai primi minuti
La gara è molto equilibrata fin dai primi minuti
entrambe le squadre mostrano di volerla vincere un duello tra padoin e maksimovic
Entrambe le squadre mostrano di volerla vincere. Un duello tra Padoin e Maksimovic
farias spreca diverse occasione in avanti
Farias spreca diverse occasione in avanti
cragno bravo nel respingere il colpo di testa ravvicinato di koulibaly
Cragno è bravo nel respingere il colpo di testa ravvicinato di Koulibaly
il match sembrava avviarsi verso il pareggio ma alla fine milik la insacca su punizione
Il match sembrava avviarsi verso il pareggio, ma alla fine Milik la insacca su punizione
il napoli si impone allo scadere ed esulta (le foto sono dell ansa)
Il Napoli si impone allo scadere ed esulta (Le foto sono dell'Ansa)
di

LE INTERVISTE AI MISTER - VIDEO:

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...