SPORT - BASKET

momenti di tensione

Cagliari, ultras in azione dopo la partita di basket: "Lancio di oggetti e tentata aggressione"

Al termine di Dinamo Academy-Roseto alcuni tifosi ospiti protagonisti di "fatti gravi". La società condanna
sulla sinistra i sostenitori di roseto (foto di alberto garau)
Sulla sinistra i sostenitori di Roseto (foto di Alberto Garau)

Questa mattina è arrivata la ferma presa di posizione dei Roseto Sharks alla luce degli episodi incresciosi che si sono verificati ieri pomeriggio al termine del match di Serie A2 di basket giocato al PalaPirastu di Cagliari.

"Il Roseto Sharks - si legge nella nota diffusa questa mattina dal club presieduto da Antonio Norante - intende esprimere la propria ferma condanna per i gravi fatti accaduti al termine dell'incontro di domenica scorsa tra la Hertz Cagliari e il Roseto Sharks e che hanno avuto come responsabili componenti del solito gruppetto di pseudo-tifosi rosetani che, in ogni trasferta, si è contraddistinto per offese e improperi nei confronti dei giocatori, del coach, dello staff rosetano oltre che nei riguardi dei responsabili del Roseto Sharks e della società Stella Azzurra Roma".

E ancora: "In questa occasione riteniamo sia stato superato ogni limite, tenuto conto che al termine della gara, oltre a gravi offese verbali, insulti, ingiurie e sputi, sono stati lanciati oggetti di vario genere contro allenatore, staff e giocatori ed è stata tentata un'aggressione all'uscita degli spogliatoi nei riguardi di uno dei due vice-allenatori".

La società rosetana, oltre ad aver espresso la propria solidarietà allo staff tecnico e agli atleti, ha preannunciato che si rivolgerà alle autorità competenti al fine di identificare questi individui e mettere in atto ogni azione utile affinché venga impedito, in futuro, il ripetersi di episodi violenti di questo genere.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...