SPORT

Oristano ha ospitato la prima coppa di vela per atleti diversamente abili

efisio piras sebastiano casciu insieme ai loro equipaggi
Efisio Piras, Sebastiano Casciu insieme ai loro equipaggi

Promozione piena per la prima prova sarda della classe Hansa 303 e prove generali a gonfie vele per i vicinissimi campionati italiani cui prenderanno parte questa settimana gli atleti diversamente abili della asd Veliamoci.

Domenica si è regolarmente svolta, infatti, nel golfo di Oristano la prima edizione della Regata classe paraolimpica in Sardegna con la Prima Coppa Città di Oristano. Una vera e propria competizione storica per la Sardegna che per la prima volta ha inserito una prova ufficiale "open" riservata a questa classe nel calendario regionale della Federazione Italia vela (FIV).

L'esperienza è destinata a fare da starter per altre competizioni: l'Hansa 303 è una barca, infatti, nel cui equipaggio possono regatare indifferentemente diversamente abili e normodotati, azzerando le differenze.

Nello specchio d'acqua antistante la borgata marina di Torregrande si sono sfidate tre barche oristanesi e una di Porto D'Agumu con equipaggi da due. Per Veliamoci hanno gareggiato gli atleti Gabriele Ghelfi, con il presidente di Veliamoci Maria Cristina Atzori. Efisio Piras, in barca con Paolo Marchesi, e Sebastiano Casciu, che ha fatto coppia con una delle giovani atlete della squadra Open Bic di Veliamoci, Benedetta Sechi. Antonello Battelli, presidente del Circolo Velico di Porto D'Agumu, ha invece regatato assieme all'atleta Walter Puddu, tesserato con lo Yacht Club di Cagliari.

L'evento è stato realizzato grazie alla collaborazione delle Marine Oristanesi, del Comune e del Coni di Oristano e alla Decathlon Sassari, che ha sponsorizzato gli atleti di Veliamoci.

I risultati: 1-Gabriele Ghelfi, 2- Efisio Piras, 3- Sebastiano Casciu. Gli equipaggi sono stati premiati dal sindaco di Oristano Andrea Lutzu e dall'assessore allo Sport Francesco Pinna e dal delegato provinciale del Coni Gabriele Schintu.

Prima emozione già archiviata per gli atleti oristanesi, questa settimana si parte alla conquista dei Campionati Italiani, che si svolgeranno a Genova nella Marina di Sestri Ponente dal 13 al 16 settembre.

Si tratta della prima presenza per tutti e tre a una competizione di carattere nazionale e ad accompagnarli in questa avventura immancabile la presenza della presidente della associazione sportiva Maria Cristina Atzori e dei due coach Paolo Marchesi e Noemi Jacob.

"Sono orgogliosa che Veliamoci abbia ospitato la prima tappa sarda delle competizioni Hansa 303 - spiega Maria Cristina Atzori - era uno dei nostri sogni più grandi e ci siamo riusciti. La nostra attività è partita con la voglia di dare anche alle persone diversamente abili l'occasione di poter di vivere e amare il mare, praticando uno sport divertente e impegnativo. Ora, dopo un anno di intenso e duro lavoro stiamo addirittura partendo per gareggiare con gli atleti di tutta Italia, sono felicissima per i mei ragazzi e orgogliosa di questa nostra impresa".

Ha portato un saluto, purtroppo solo virtuale agli atleti e alla Coppa Città di Oristano, l'atleta paralimpico di Veliamoci Gian Bachisio Pira, che, dopo le Olimpiadi di Rio 2016, e fresco della partecipazione agli europei di giugno a Kiel (Ger), è in partenza con la Squadra Nazionale Italiana verso il campionato mondiale, Para Word Sailing Championships che si svolgerà dal 16 al 22 settembre nel Winsconsin (Usa).

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...