SPORT - CALCIO

Cagliari-Sassuolo, pari beffa
Maran: "Peccato, meritavamo"

"È sfumata una vittoria che avremmo meritato, per mole di gioco e per come avevamo contenuto il Sassuolo, costruendo invece tanto. Davvero un peccato".

Questo il commento amaro di Rolando Maran dopo la beffa della Sardegna Arena, con il Cagliari raggiunto sul 2-2 dal Sassuolo all'ultimo secondo, su calcio di rigore.

"TROPPO RECUPERO" - Uno smacco bello e buono arrivato dopo che i rossoblù sono passati due volte in vantaggio con Pavoletti e dopo 7 lunghissimi minuti di recupero. Tanti, troppi per il mister.

"Mi è sembrato - ha detto il tecnico nel dopopartita - che l’entità del recupero sia stata eccessiva, anche perché avevo operato due cambi in una volta. Inoltre ho avuto l’impressione che la punizione dalla quale è scaturito l’angolo sia stata calciata venti metri più avanti: una distanza determinante per buttare il pallone in corner".

"STIAMO MIGLIORANDO" - Ma la risposta della squadra dopo il ko con l'Empoli c'è stata ed è stata positiva.

"Avevamo l’obbligo di dimostrare, a noi stessi e ai tifosi, che domenica scorsa era stato un episodio isolato", ha spiegato Maran. Aggiungendo: "Ci siamo riusciti, addirittura migliorando la qualità della prestazione rispetto al precampionato. Ho fatto delle rotazioni inserendo giocatori che si sono fatti trovare pronti e questo non può che farmi piacere. Al di là di chi scende in campo, stanno lavorando nel migliore dei modi".

L'esultanza di Pavoletti dopo il gol
L'esultanza di Pavoletti dopo il gol

SFORTUNA - Poi l'analisi della partita: "Contro il Palermo in Coppa Italia avevamo sofferto qualcosa, contro il Sassuolo non direi. Il pareggio di Berardi è arrivato in un momento nel quale non stavamo rischiando nulla, e siamo stati infilati da una giocata in verticale. Abbiano alzato il baricentro, ci siamo riportati in vantaggio e abbiamo sfiorato il terzo gol. Per portare a casa la vittoria si ha bisogno anche di un pizzico di buona sorte: invece oggi gli episodi, in particolare sull’occasione capitata a Sau salvata sulla linea e sul rigore all’ultimo respiro non ci hanno girato bene".

Boateng trasforma il rigore al 97'
Boateng trasforma il rigore al 97'

IONITA E SRNA - Il mister, poi, rassicura sulle condizioni di Ionita, uscito nel secondo tempo dopo un duro colpo al volto. "Artur sta bene, è tornato a casa. Era solo un po' frastornato dopo lo scontro con Locatelli e ha preferito uscire".

Parole anche per la bella e convincente prova di Srna, al rientro dopo una lunga squalifica.

"Tornava a giocare una partita dopo un anno e ha fornito una grande prova", dice Maran. "Si è dimostrato un grande professionista, ha buttato in campo tutto quello che aveva fatto vedere in questi mesi di allenamenti. Sono giocatori che riescono a trasmettere fiducia e morale col loro esempio a tutto il gruppo".

(Unioneonline/l.f.)

IL MATCH:

LE PAGELLE:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...