SPORT - CALCIO

Le pagelle rossoblù: non tutto è da buttare via

Le pagelle di Lazio-Cagliari, terminata 3-0.

Crosta 5: non la partita ideale per un diciannovenne. Ingenuità colossale (come contro il Milan) su Immobile e partita in salita. Un episodio che dimostra di non sapersi buttare alle spalle. Poco da fare sugli altri gol. Romagna 5,5: alterna cose buone a ingenuità dovute alla giovane età. Non ancora all'altezza di una sfida così difficile ma in crescita.

Andreolli 5: spende un'ammonizione evitabile su Immobile, che gli fa girare la testa. Una serataccia.

Pisacane 5: macchia il suo primo tempo con la grave indecisione sul secondo gol e qualche dubbio lo fa venire anche sul terzo.

Dessena 5: pronti, via e si perde Luis Alberto che lo grazia. Contro Lulic si arrangia come può. Ma è in affanno e il cartellino giallo (fallo su Luis Alberto) è inevitabile.

Ionita 5,5: il suo recupero fisico è basilare per fargli riacquisire fiducia. Due opportunità per segnare nella ripresa.

Joao Pedro 5,5: è tornato al centro del gioco, gli manca un po' di precisione negli assist. Il problema è che quando arretra nella propria area di rigore non ne becca una.

Barella 6: non vacilla neppure in una situazione così difficile, ma a centrocampo l'organizzazione è ancora in gran parte da inventare. Qualche scelta affrettata.

Padoin 6: azzarda anche una conclusione, segno che l'approccio alla gara è diverso. Osa di più anche in avanti, con grande disponibilità. Esce stremato dopo 75'.

Sau 6: comincia carico ed è una spina nella difesa laziale, anche se mai troppo vicino alla porta. Esce dopo una gara generosa.

Farias 6: il gol sarebbe fondamentale, ma viene annullato dalla Var. Però rispetto alle ultime prove è un altro giocatore.

Pavoletti 6: subito in gol (ma era partito in offside), si butta con impegno su ogni pallone. Magari da evitare l'uso delle mani…

Faragò 6: prova ad aggiungere dinamismo sulla corsia destra, ma la gara a qual punto è già spenta.

Miangue sv: qualche cross, per buon augurio.

Lopez 5,5: la trasformazione è evidente nella prima mezz'ora di grande agonismo e determinazione. Ma tutta quella corsa va disciplinata e la fragilità difensiva curata al più presto. Non gli si poteva chiedere un miracolo. Mercoledì sarà molto più difficile.

LA PARTITA:

LE ALTRE DI SERIE A:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...