SPETTACOLI

Grande schermo

"A bolu", la suggestione del canto a tenore nel docufilm di Davide Melis

Un racconto corale dalla diretta voce dei protagonisti, uomini e ragazzi da tutta la Sardegna
canto a tenore al supramonte di orgosolo (foto da frame del film)
Canto a tenore al Supramonte di Orgosolo (foto da frame del film)

"Il canto a tenore è un'espressione di quattro persone che cantano insieme: solista, bassu, mesu boghe, e contra. Il solista canta una poesia, gli dà una melodia, un'interpretazione personale, una nota chiave, e il tenore risponde all'accordo".

Si apre così, con la semplice definizione dei cantori orgolesi Franco Davoli e Antonio Garippa, "A bolu", docufilm sul canto a tenore appena ultimato per la regia di Davide Melis e prodotto dalla società cagliaritana Karel.

Luca e Davide Melis (foto ufficio stampa)
Luca e Davide Melis (foto ufficio stampa)

Il lavoro, realizzato grazie a un contributo sul bando IdentityLAB dell'Assessorato regionale alla Cultura della Regione Sardegna, nasce come un racconto corale dalla diretta voce dei suoi protagonisti, uomini e ragazzi di tutta la Sardegna che lo hanno ereditato, lo praticano e lo tengono vivo ogni giorno, soprattutto lontano dai grandi palchi e dalle esibizioni di spettacolo.

"Il tenore è questo - spiega Garippa nell'introduzione del film - è cantare in un bar, dopo una cena tra amici, è cantare quando se ne sente il desiderio, senza forzature e per il piacere di cantare".

A trovare forza ed evidenza in "A bolu" il valore del canto a tenore all'interno delle comunità, la sua evoluzione tra passato, presente e futuro, le differenze tra i paesi che rendono ogni gruppo unico, l'amicizia e l'armonia tra le voci.

Altri protagonisti del canto a tenore a Ottana (foto da frame del film)
Altri protagonisti del canto a tenore a Ottana (foto da frame del film)

Tra aneddoti, ricordi, opinioni personali e punti di vista condivisi il docufilm presenta un mondo complesso e praticato da persone diversissime, dai pastori agli operai, dagli impiegati agli insegnanti, dagli studenti ai disoccupati. Ciascuno con la sua storia, le sue esperienze, il suo vissuto personale.

Il film, della durata di 100 minuti, farà il suo esordio sul grande schermo a inizio giugno con il concorso di Monselice, in Veneto, per la dodicesima edizione dell'EtnoFilm Fest.

"A bolu" sarà poi presentato al pubblico in anteprima nei paesi in cui è stato girato, a iniziare da Orgosolo.

GUARDA IL VIDEO:

A Bolu - official teaser from Karel on Vimeo.

Il teaser trailer

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...