SPETTACOLI

La polemica

Televoto al Festival, interviene anche Marcello Foa: "Sistema da correggere"

Secondo il presidente Rai il meccanismo è da rivedere per via dello squilibrio tra voto popolare e una giuria composta da poche decine di persone
la premiazione al festival (ansa)
La premiazione al Festival (Ansa)

È ancora polemica sui risultati del televoto al festival di Sanremo.

Ad intervenire nella vicenda è anche il presidente della Rai, Marcello Foa, che a proposito del sistema di voto ha specificato come vada "chiaramente corretto", perché c'è un chiaro squilibrio tra il voto popolare e una giuria composta da poche decine di persone.

"Il pubblico va rappresentato", ha voluto specificare Foa.

Quanto a Mahmood, il n.1 Rai ha invece commentato come si sia "trovato al centro di una polemica molto più grande di lui, mi ha fatto tenerezza".

Nei risultati finali, Mahmood ha vinto con una media ponderata del 38.9%, Ultimo ha conquistato il secondo posto con il 35,6% e Il Volo ha raggiunto al terza posizione con il 25,5%. Il dato del televoto da solo era decisamente diverso: Ultimo per il pubblico da casa era il primo, con il 46,5% delle preferenze, Il Volo ha conquistato il 39,4% dei consensi e Mamhood solo il 14,1% dei voti.

Matteo Salvini intanto non smette di occuparsi della vicenda: questa mattina ha voluto precisare di non avercela con Mahmood, ma con la giuria-salotto radical chic del Festival.

L'ESPOSTO DEL CODACONS - E sul caso televoto è intervenuto anche il Codacons, che ha annunciato un esposto all'Antitrust. L'associazione dei consumatori deposita oggi "un formale esposto all'Autorità per la concorrenza denunciando il meccanismo di voto dell'ultima serata del Festival, che ha di fatto annullato le preferenze espresse dal pubblico con possibile danno economico per i cittadini".

"Nella finalissima il cantante Ultimo - sostiene il Codacons - è risultato essere il più votato dal televoto, ottenendo il 46,5% dei voti del pubblico, addirittura 30 voti percentuali in più rispetto al vincitore Mahmood, che ha ottenuto solo il 14,1% delle preferenze. Nonostante tali numeri schiaccianti, il voto della sala stampa e della giuria d'onore ha ribaltato la classifica del televoto, assegnando la vittoria a Mahmood. Ma così facendo - denuncia il Codacons - il voto del pubblico da casa è stato di fatto annullato e umiliato, con conseguenze enormi sul fronte economico, considerato che i telespettatori hanno speso soldi attraverso il televoto, un televoto reso inutile dalle decisioni delle altre giurie".

(Unioneonline/v.l.)

DITE LA VOSTRA:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...