SPETTACOLI

Michael Bublé dice addio alla musica? La portavoce: "Notizia falsa"

L'entourage del cantante smentisce la dichiarazione riportata in un'intervista del Daily Mail e secondo cui il cantante sarebbe in procinto di lasciare la professione a seguito della malattia del figlio
miachel bubl (ansa)
Miachel Bublé (Ansa)

Nessun ritiro per Michael Bublé.

Dopo la notizia, pubblicata dal nei giorni scorsi dalla rivista "Weekend" del Daily Mail e rapidamente ripresa in tutto il mondo, secondo cui il cantante era in procinto di dire addio alla musica a seguito della malattia del figlio Noah e di un conseguente cambio di "priorità" nella vita, dall'entourage dello stesso Bublé arriva una secca smentita.

"Michael Bublé non ha assolutamente nei suoi piani il ritiro – la dichiarazione a 'Insider' della sua portavoce Liz Rosenberg - Non ero presente durante l'intervista ma (la dichiarazione) deve essere stata presa fuori contesto".

"Forse – chiarisce ancora - mentre stava discutendo delle diverse emozioni provate in questi ultimi anni, ha detto che questo pensiero potrebbe avergli attraversato la mente. Vi assicuro che con un nuovo album in uscita, le apparizioni in tv e un possibile tour, non andrà in pensione. Le voci e le notizie per le quali Michael abbia abbandonato la musica sono completamente false".

Da parte sua il cantante non ha ancora commentato le notizie apparse sulle diverse testate, e resta il mistero su quanto pubblicato dal Daily Mail, che non consisteva in semplici dichiarazioni ma in una vera e propria intervista. Con una frase attribuita al cantante che lasciava poco spazio alle interpretazioni: "questa è la mia ultima intervista – riportava l'autore dell'articolo apparso su Weekend - mi ritiro dalla musica, ho fatto il disco perfetto e ora posso lasciare quando sono ancora al top".

Per il momento, dunque, una notizia che tranquillizza i fan. Nell'attesa che lo stesso Michael si pronunci definitivamente sul suo futuro personale e professionale.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...