SPETTACOLI

"Donne centrate", a Cagliari torna il Family Festival firmato LucidoSottile

le lucidosottile
Le LucidoSottile

Spettacoli, presentazioni di libri e mostre per esplorare l'universo femminile, senza rinunciare ad un linguaggio ironico e portando all'attenzione del pubblico sardo alcune tra le più interessanti nuove produzioni teatrali italiane.

Torna a Cagliari dal 26 maggio al 3 giugno "Family Festival", evento - alla sua quarta edizione - che si svilupperà in tre "momenti" fino a settembre e che è organizzato dalla compagnia LucidoSottile con la direzione artistica di Tiziana Troja e Michela Sale Musio.

"Donne centrate" il tema al centro della manifestazione, e dunque donne che hanno compreso qual è il loro ruolo nella società e che lo esercitano con coraggio e consapevolezza, lontano dallo stereotipo che le vede sempre e solo come vittime

Protagoniste della prima fase di incontri sono le attrici Xena Zupanic, Elena De Carolis, Gaia Saitta, Laura Formenti e Roberta Lydia De Stefano e, ovviamente, le "padrone di casa" Tiziana Troja e Michela Sale Musio che porteranno in scena lo spettacolo "Dissacrantemente Lucide… Lucidissime".

IL PROGRAMMA – Il via ufficiale sabato 26 maggio con l'inaugurazione, al terzo piano dell'Exart di piazza Dettori 9, della mostra "Cinestesie" di Maurizio Temporin, curata da Francesca Martire in collaborazione con la Fondazione Maimeri, Spazio Temporin e Lucidosottile. Già allestita recentemente nel prestigioso spazio Mondadori di piazza Duomo a Milano, la mostra propone vere locandine di film immaginari, in una operazione artistica che unisce le due vocazioni principali dell'autore: l'amore per il cinema con quello per il mondo fantastico.

La serata prosegue alle 22, sempre all'Exart, con un appuntamento straordinario: la performance "Beatrix" di e con Xena Zupanic. Nata in Croazia ma ormai da tanti anni a Milano, artista, attrice, regista e performer, modella per Helmut Newton ed attrice per Marco Ferreri e Gabriele Salvatores, in questa performance Zupanic rielabora in chiave poetica e onirica il suo lungo rapporto sulle scene con il grande attore e regista Carmelo Bene.

Il Festival Family entra quindi nel vivo a partire da giovedì 31 maggio con la doppia replica di "Dissacrantemente Lucide… Lucidissime". Appuntamento all'Exma di via San Lucifero alle 19.30 e alle 21.30. Nello spettacolo le Lucide si raccontano e, attraverso i loro personaggi, raccontano la storia della loro compagnia, Lucidosottile.


Quattro appuntamenti, tutti all'Exart di piazzetta Dettori, animeranno la giornata di venerdì 1 giugno a partire dalle 18.30 fino a mezzanotte. Si parte con Arsenio Siani che, insieme al giornalista Giovanni Follesa, presenterà il suo libro "Quello che le donne non dicono". La serata proseguirà poi con due spettacoli teatrali ed una performance di danza. Si inizia alle 21 con "Suzanne" con Elena De Carolis, diretto dal regista Andrea Lanza.

Alle 22.30 la maratona teatrale prosegue con lo spettacolo "Mi sa che fuori è primavera", scritto da Concita De Gregorio e diretto da uno dei nomi più importanti della scena teatrale italiana: il regista Giorgio Barberio Corsetti. In scena Gaia Saitta, che ha curato anche l'adattamento del testo. Sempre all'Exart ma a partire dalle 23.30 è in programma la performance "The Cube" del danzatore Theo Piu.

Ricchissima anche la giornata di sabato 2 giugno. Si parte alle 18.30 all'Exart con l'incontro con una rappresentante del collettivo di donne ucraine "Udruga Pariter". L'appuntamento, organizzato in collaborazione con l'associazione "Mai Più Sole", sarà condotto dalla giornalista Alessandra Addari. Al temine del dibattito la serata all'Exart continuerà nel segno della danza, con l'esibizione della classe di milonga dei maestri Valentina Orrù e Roberto Meloni.

Alle 21 ci si sposta al Jazzino per lo spettacolo di Laura Formenti "Per puro caso", che torna al Family Festival dopo la partecipazione dello scorso anno che infiammò con la su comicità lo spazio di via Carloforte.

La presentazione di due libri e uno spettacolo teatrale chiuderanno domenica 3 giugno la prima parte del Family Festival 2018. Il via alle 16 con "Andrò, gin e… cocktail per essere umani liberi", una conferenza esperienziale con Franca Errani.

Si prosegue alle 19 con la presentazione del libro di Carla Sale Musio "SepAmarsi: linee guida per una separazione consapevole". L'autrice dialogherà con la giornalista Roberta Celot.

Chiusura alle 21 con lo spettacolo "Confetti e karaoke". Roberta Lydia De Stefano e Alberto Paradossi sono i protagonisti del testo da loro scritto insieme all'attrice di fama internazionale Monica Nappo, che ne cura la regia.

Il Family Festival è sostenuto dalla Fondazione di Sardegna, dall'assessorato allo Spettacolo della Regione Sardegna, dal Comune di Cagliari, dalla Greatprints di Giorgio Pisu ed è realizzato in collaborazione con le associazioni Teatro Dall’Armadio, Giulia Giornaliste, Arc, Queeresima, Mai Più Sole e Tdm2000.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...