SPETTACOLI

Il docu-film sulla marciatrice Sidoti vale all'ozierese Garau il premio Overtime

anna rita sidoti
Anna Rita Sidoti

Un altro premio con un nuovo documentario sportivo per il regista Giuseppe Garau, ozierese che vive a Torino da qualche anno. Ha vinto all'Overtime Festival di Macerata con "Una storia semplice" che ripercorre con immagini e interviste la vita e la carriera di Anna Rita Sidoti, lo scricciolo d'oro della marcia come venne chiamata per la sua piccola statura (un metro e mezzo per 42 chili) e il titolo di campionessa mondiale dei 10.000 vinto ad Atene nel 1997.

Diretto insieme a Goffredo d'Onofrio e prodotto da .puntozero e Raining Film, il documentario è dedicato alla memoria dell'atleta scomparsa l'anno scorso.

È una conferma per il regista Giuseppe Garau che ha ottenuto già grande successo con "Brevi storie sulla Torres", dove ha raccontato le vicende del pugile Gavino Matta, del calciatore Marzio Lepri e del velocista Tonino Siddi, figure storiche della polisportiva rossoblù nata nel 1903.

Il documentario sulla Torres ha vinto la Guilande d'Honneur 2015, il più importante riconoscimento al cinema sportivo riconosciuto dal Comitato Internazionale Olimpico.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...