I SARDI NEL MONDO - NOTIZIE

il documentario

A Torino "Il grano e la volpe", quel mistero sulla morte di due piloti sardi

Il fratello di una delle vittime non rinuncia a cercare la verità
un momento dell iniziativa (foto associazione gramsci)
Un momento dell'iniziativa (foto associazione Gramsci)

Una serata di grande partecipazione ed emozione quella proposta dall'associazione "Gramsci" di Torino al centro socio-culturale Cascina Roccafranca dove è stato proiettato il documentario "Il grano e la volpe", che racconta della morte di due piloti.

Sono trascorsi 25 anni da quella tragedia eppure Peppino Sedda non rinuncia a dire la sua verità: è il 2 marzo del 1994 quando l'elicottero della Guardia di finanza sparisce dai cieli della Sardegna, zona sud-est. A bordo del "Volpe 132", questo il nome in codice, ci sono Gianfranco Deriu e Fabrizio Sedda. Sono in contatto radio con la motovedetta G-63 Colombina.

Gli interventi (foto associazione Gramsci)
Gli interventi (foto associazione Gramsci)

Poi succede qualcosa e i resti dell'elicottero vengono ripescati in una zona che non è quella in cui sono state effettuate le ricerche. Dei corpi invece nessuna traccia.

Il caso è stato archiviato dalla commissione militare come "incidente" ma Peppino, fratello di Fabrizio, non si è mai arreso e lo ha ribadito durante la serata commentando il documentario realizzato da Raffaele Manco e Vincenzo Guerrizio nel 2015 parlando di "omissioni, depistaggi e bugie".

(Unioneonline/s.s.)

***

https://www.unionesarda.it/sardi-nel-mondo

Potete inviare le vostre lettere, foto, video e notizie a isardinelmondo@unionesarda.it

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...