SALUTE

Sanità

Ortopedici italiani, il sassarese Mario Manca al vertice dell'associazione nazionale

Dopo Sebastiano Cudoni, un altro medico sardo guiderà gli ortopedici ospedalieri italiani per il prossimo biennio
il sassarese mario manca (foto otodi)
Il sassarese Mario Manca (foto OTODI)

Il dottor Mario Manca è il nuovo presidente degli Ortopedici e Traumatologi Ospedalieri d'Italia (OTODI).

La nomina questa mattina con l'occasione del 50esimo congresso in corso di svolgimento a Sorrento.

Sessantadue anni, di Sassari, Manca guiderà gli ortopedici ospedalieri italiani per il prossimo biennio (2019-2021). Il neo presidente, sardo come il suo predecessore Sebastiano Cudoni, è direttore dell'unità operativa dell'ospedale Versilia di Lido di Camaiore.

"Questa nomina – ha dichiarato il dottor Manca – mi riempie di gioia. Mi auguro che insieme al Consiglio direttivo, costituito da persone validissime, si riesca a fare un ottimo lavoro per il prossimo biennio".

Numerosi i temi affrontati durante l'appuntamento sorrentino, e anzitutto il trattamento delle fratture articolari dell'anca e del ginocchio e l'utilizzo delle biotecnologie nel campo dell'ortopedia che in Italia è in continuo aumento. Basti pensare che sui giovani colpiti da preartrosi l'ortopedico ricorre quasi sempre alle cellule staminali.

L'Italia nel campo della rigenerazione ossea e cartilaginea si pone oggi ai vertici europei e mondiali. Centri di eccellenza sono concentrati in poche città dove viene eseguita un'accurata valutazione dei risultati oltre al monitoraggio dei pazienti.

"In centri non idonei – avverte il neo presidente OTODI - il rischio che si corre è che l'utilizzo indiscriminato con indicazioni non corrette di queste metodiche si traduca in cattivi risultati che possono ostacolare la progressione della ricerca".

(Unioneonline/v.l.)

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...