SALUTE

Muravera

L'assessore Nieddu: "Nessuna interruzione per il San Marcellino"

Nieddu ha anche annunciato, per il 30 aprile, la convocazione di un tavolo per le emergenze
l ospedale san marcellino (archivio l unione sarda)
L'ospedale San Marcellino (archivio L'Unione Sarda)

"Il San Marcellino non subirà interruzione, né la riduzione dei servizi erogati". Sono le parole dell'assessore alla Sanità della Regione Sardegna, Mario Nieddu, che ha così rassicurato Alberto Cuccu, consigliere del comune di San Vito, nel corso dell'incontro avvenuto oggi in assessorato e a cui ha partecipato anche il deputato Guido De Martini, membro della Commissione Sanità della Camera.

A spingere il consigliere comunale a richiedere un incontro urgente con il nuovo assessore, la prospettiva di un depotenziamento dell'ospedale di Muravera, ventilata dalla precedente amministrazione regionale. "Parliamo - spiega l'Assessore Nieddu - di un presidio che svolge un servizio fondamentale per il territorio del Sarrabus-Gerrei. Serve un approccio sistematico ai problemi e un confronto con gli operatori. Ed è proprio per affrontare le criticità come quelle emerse nell'incontro di oggi che ho convocato in assessorato un tavolo per le emergenze, che si riunirà il 30 aprile e al quale parteciperanno i direttori generali delle Strutture complesse di Medicina d'emergenza e urgenza".

La rassicurazione sul mantenimento dei servizi dell'Ospedale di Muravera arriva a ridosso dell'estate che "per il nostro territorio - spiega il consigliere Alberto Cuccu - rappresenta il periodo più critico per l'aumento delle presenze durante la stagione turistica. Poter garantire i servizi sul territorio significa scongiurare i disagi e i rischi di possibili trasferimenti dei pazienti verso altri presidi, distanti".

L'assessore Nieddu ha aggiunto: "Presto andrò in visita al San Marcellino per incontrare gli operatori sanitari, e proseguirò la visita ai presidi dell'intera rete sanitaria dell'Isola, per toccare con mano le problematiche".

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...