SALUTE

Malattie

Una proposta di legge a favore delle persone affette da celiachia

Dalle diagnosi precoci all'educazione alimentare, un piano organico di sostegno
immagine simbolo (foto pixabay)
Immagine simbolo (foto Pixabay)

L'intento della proposta di legge presentata alla Camera dal deputato di Fratelli d'Italia Salvatore Deidda è quello di uniformare la legislazione regionale che interessa le persone affette da celiachia, eliminando i buoni cartacei come metodo di pagamento e caricando il dovuto nella tessera sanitaria personale con un apposito pin utilizzabile in tutta Italia e in tutte le attività convenzionate.

"Diagnosi precoci, educazione alimentare e piani scolastici - spiega Salvatore Deidda - cercando di venire incontro alle esigenze di chi vive la celiachia, pensando soprattutto ai bambini, ai loro genitori o alle persone che devono viaggiare per lavoro".

Da qui le proposte più concrete relative alla spesa alimentare dei soggetti interessati, visti anche i tagli al plafon mensile, perché, ricorda ancora Deidda "essere celiaci non è una scelta o questione di gusto".

Sulla stessa linea la collega di partito e consigliere comunale di Seui Manuela Lai: "Finalmente questa proposta, se accolta, potrebbe mettere fine ad estenuanti intoppi burocratici ai quali quotidianamente deve far fronte chi è affetto da questa non più rara patologia".

(Unioneonline/b.m.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...