POLITICA

Il Pd crolla in Toscana. M5S vince a Imola e Avellino

una cittadina al voto
Una cittadina al voto

Il secondo turno delle comunali ha travolto il Pd che perde le sue storiche roccaforti rosse della Toscana.

A prendere largo la Lega di Slavini, mentre il Movimento 5 Stelle si prende un paio di soddisfazioni conquistando Avellino, nonostante qui Nello Pizza del centrosinistra al primo turno avesse sfiorato il 49% e Imola, nel cuore dell'Emilia rossa.

In Toscana, a Massa, ha vinto il leghista Francesco Persiani sul candidato del Pd Alessandro Volpi, sindaco uscente.

Il centrodestra si afferma anche a Pisa: il nuovo sindaco è Michele Conti, scelto da Lega e Fdi e sostenuto anche da Forza Italia.

La terza sconfitta per il Pd è a Siena: il primo cittadino uscente Bruno Valentini è stato battuto da Luigi De Mossi, del centrodestra (pochi i voti di scarto).

Storica vittoria del centrodestra a Ivrea, capoluogo dell'eporediese, amministrato dal dopoguerra ad oggi ininterrottamente dal centrosinistra. Ribaltando l'esito del primo turno, che lo vedeva secondo con cinque punti di differenza, il candidato del centrodestra, Stefano Sertoli è il nuovo primo cittadino di Ivrea.

Pronostici smentiti in Sicilia. A Messina il candidato civico di area Udc, Caetano De Luca, si impone su quello del centrodestra, ribaltando il risultato del primo turno.

A Ragusa - città amministrata dai 5 Stelle negli ultimi cinque anni - il candidato grillino Antonio Tringali è stato battuto da Giuseppe Cassì, sostenuto da liste civiche e da Fdi.

A Siracusa Francesco Italia - del centrosinistra - batte Paolo Ezechia Reale del centrodestra.

(Unioneonline/s.a.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...