POLITICA

L'ambasciata di Berlino contro lo Spiegel: "Italia scroccona? Offendono un intero popolo"

una delle vignette anti governo m5s lega quella del frankfurter allgemeine zeitung
Una delle vignette anti governo M5S-Lega, quella del Frankfurter Allgemeine Zeitung

La stampa tedesca, e non solo, spara a zero sul governo giallo-verde, quello a maggioranza Lega-5 Stelle.

Ed è proprio il professor Paolo Savona, economista sardo in lizza per il Mef, ad agitare il sonno dei teutonici, a causa delle sue posizioni considerate troppo anti-Euro.

Per la Frankfurter Allgemeine Zeitung il nostro Paese è un apecar in caduta libera, con il guidatore che fa il gesto dell'ombrello. Secondo il quotidiano tedesco, l'Italia vuole un "nemico della Germania" al governo.

La Bild paragona il professor Savona a Yanis Varoufakis, l'ex ministro greco, mentre il "Sueddeustche Zeitung" punta il dito sulle "pressioni" che Lega ed M5S stanno facendo sul Quirinale affinché dia l'ok alla presenza nel nuovo esecutivo del "radicale eurocritico".

Dall'altro lato dell'oceano è altrettanto critico il New York Times, che ha definito il premier incaricato Giuseppe Conte un "largamente sconosciuto" professore di diritto la cui qualità migliore è "la volontà di seguire i dettami dei leader di partito" Di Maio e Salvini.

Conte, Arlecchino tra Di Maio e Salvini, nella vignetta dell'Economist
Conte, Arlecchino tra Di Maio e Salvini, nella vignetta dell'Economist

Il titolo che desta più polemiche è quello dello Spiegel, che si è scagliato contro gli "scrocconi di Roma": "I mendicanti - si legge sul giornale - almeno dicono grazie, quando si dà loro qualcosa".

Parole molto criticate dall'ambasciatore italiano a Berlino, Pietro Benassi, che ha inviato allo Spiegel una nota: "La dialettica politica - scrive Benassi - appartiene alla libertà di stampa e al discorso democratico. Ciò che lascia un retrogusto pessimo è il modo in cui questa critica è indirizzata ad un intero popolo". Benassi parla di "strada pericolosa" per la dialettica in Europa. "Si tratta - conclude - di un sistema molto facile e seducente per eccitare gli animi. Ne è capace chiunque, ma è una strada pericolosa per condurre la dialettica in Europa. Alla fine ci sono solo perdenti".

"Giornali e politici tedeschi insultano - gli ha fatto eco Matteo Salvini -: italiani mendicanti, fannulloni, evasori fiscali, scrocconi e ingrati. E noi dovremmo scegliere un ministro dell'Economia che vada bene a loro? No, grazie!", dice il leader della Lega.

(Unioneonline/D)

L'Italia in ospedale, curata dal dottor Peste (Di Maio) e il dottor Colera (Salvini), nella vignetta del Suddeutsche Zeitung
L'Italia in ospedale, curata dal dottor Peste (Di Maio) e il dottor Colera (Salvini), nella vignetta del Suddeutsche Zeitung

CONTE "IN DIFESA DEL POPOLO ITALIANO":

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...