POLITICA

Sofia, Berlusconi al vertice del Ppe: "L'Europa è preoccupata per l'Italia"

"In Europa c'è una grande preoccupazione" per le conseguenze economiche di un eventuale governo guidato da Lega e Movimento 5 Stelle "ma non c'è nessun complotto".

Queste le parole di Silvio Berlusconi, al termine del vertice del Partito popolare europeo in programma oggi a Sofia.

Per il leader di Forza Italia si tratta della prima uscita pubblica dopo la "riabilitazione" disposta sabato dal tribunale di sorveglianza di Milano, che lo ha reso nuovamente candidabile.

Una volta concluso il summit, l'ex premier ha negato che l'Europa stia congiurando contro il nostro Paese, in particolare in questo momento di trattative che coinvolgono il Carroccio e il M5S: "È il contrario del complotto, l'Europa sta cercando di darci una mano, c'è la voglia di aiutare l'Italia a uscire dalla situazione in cui siamo", ha spiegato.

I leader di partito alla riunione del Ppe
I leader di partito alla riunione del Ppe

I leader del Ppe, ha aggiunto l'ex cavaliere, "sanno del mio 'passo di lato' e del fatto che ho ritenuto, soprattutto per evitare le elezioni, di consentire che la Lega tentasse un accordo con i Cinque stelle''.

Berlusconi ha però confermato che "c'è moltissima preoccupazione in tutta Europa. E anche io sono molto preoccupato per quello che può succedere alle aziende e ai risparmiatori".

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...