POLITICA

Berlusconi: "L'unico modo per abbattere il debito pubblico è privatizzare"

"L'esperienza insegna che debito pubblico e pressione fiscale crescono insieme, come hanno dimostrato i governi di sinistra in questi ultimi anni. L'unico modo per abbatterlo è un grande piano di privatizzazioni, per 5 punti percentuali circa, che insieme alla ripresa della crescita e all'avanzo primario nei conti pubblici determinato all'aumento del gettito, porterebbe a un rapporto debito/Pil vicino al 100% in cinque anni, con la relativa riduzione della spesa per interessi".

Così il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi in un'intervista al Corriere della Sera, che afferma di avere "ben chiari i costi" delle promesse fatte finora: "Tagliare le tasse, a regime, non è un costo, anzi è un modo per incrementare il gettito dello Stato". Il tetto del 3% nel rapporto deficit/Pil, "è una regola forse stupida, ma noi la rispetteremo", assicura.

IL CANDIDATO - L'ex Cav non si sbilancia sul candidato di Forza Italia a Palazzo Chigi, in caso di vittoria del centrodestra: "Non cado nella simpatica provocazione: se le dessi un identikit si scatenerebbe la caccia al nome, con risultati più o meno fantasiosi, ma comunque fastidiosi per gli interessati. Lo rivelerò al momento opportuno, e sarà di assoluta autorevolezza. D'altronde, in ogni caso, il garante del programma e degli impegni presi con gli elettori sono e rimarrò io. Gli elettori non voteranno al buio".

LA LEGGE FORNERO - Berlusconi parla anche della legge Fornero che, dice, "affronta male un tema vero: l'aumento della vita media, collegato al calo della natalità, rende necessario un aumento dell'età pensionistica per mantenere i conti in equilibrio". E sottolinea: "Il tema pensioni non si esaurisce con la Fornero: l'aumento delle pensioni minime a 1000 euro per tutti, anche per le casalinghe, per noi è irrinunciabile".

"Noi vinceremo al Sud come al Nord. Però una cosa è vera: in questi anni il Sud è stato abbandonato a sé stesso ed è inevitabile che il vento della protesta spiri particolarmente forte nelle regioni economicamente più deboli", conclude a proposito della possibile vittoria dei grillini al Sud.

(Unioneonline/D)

CONTRO L'M5S:

© Riproduzione riservata


UOL Unione OnLine

COMMENTI

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...