POLITICA

Regionali, sei candidati in lizza
Ecco chi sono gli aspiranti presidenti

I sei candidati alla presidenza della Regione.
i 6 candidati alla presidenza
I 6 candidati alla presidenza

Sono sei i candidati per un posto da governatore in Sardegna: cinque uomini e una donna. In campo le coalizioni di centrodestra (Ugo Cappellacci), centrosinistra (Francesco Pigliaru), Fronte indipendentista Unidu (Pier Franco Devias), Movimento Zona Franca (Gigi Sanna) e due outsider (Mauro Pili e Michela Murgia). Ugo Cappellacci è il governatore uscente. Nato a Cagliari il 27 novembre 1960, è commercialista (lo studio di suo padre si è occupato per anni degli affari di Berlusconi in Sardegna). Ex assessore regionale della Programmazione con la Giunta di Italo Masala, nel 2009 è stato eletto con il 51,88% dei consensi, battendo l'avversario del centrosinistra Renato Soru. E' sostenuto da una coalizione di sette liste: Forza Italia, Udc, Riformatori, Fratelli D'Italia, Partito Sardo d'Azione, Uds e Zona Franca Randaccio. Francesco Pigliaru è nato a Sassari il 13 maggio 1954 e insegna Economia nell'università di Cagliari dove ricopre anche l'incarico di prorettore. Ex direttore del Crenos (Centro ricerche economiche Nord Sud), è stato assessore della Programmazione nella Giunta di Renato Soru dal 2004 al 2006, quando si è dimesso. E' stato acclamato candidato governatore dopo il passo indietro di Francesca Barracciu, la vincitrice delle primarie costretta al ritiro per il suo coinvolgimento nello scandalo sui fondi ai Gruppi consiliari. Pigliaru è sostenuto da undici liste: Pd, Sel, Centro Democratico, Partito dei Sardi, La Base, Rossomori, Sinistra sarda (Pdci e Rifondazione), Upc, Irs, Idv-Verdi e Psi. Pier Franco Devias è il filosofo nuorese, indipendentista proveniente dalla militanza in A Manca pro s'indipendentzia ed ora candidato con il Fronte Indipendentista Unidu. Nato il 30 aprile 1974, è il più giovane tra i sei aspiranti governatore. Michela Murgia è la prima candidata donna alla presidenza della Regione. Nata il 3 giugno del 1972, la scrittrice di Cabras ha vinto il Premio Campiello con Accabadora nel 2010. Era già diventata celebre per un altro romanzo, "Il Mondo deve sapere", ambientato in un call center, da cui il regista Paolo Virzì ha tratto il film "Tutta la vita davanti". Leader della coalizione Sardegna Possibile, è sostenuta da tre liste: Comunidades, Gentes e ProgRes. Mauro Pili è nato a Carbonia il 16 ottobre 1966. Già presidente della Regione nel 1999, si ripresenta per la terza volta alle regionali, dopo la sconfitta con Soru nel 2004, quando tentò il bis per Villa Devoto. Abbandonati i colori del Pdl anche in Parlamento, Pili è sostenuto dalla coalizione del Popolo Sardo di cui fanno parte le liste Unidos, Mauro Pili presidente, Fortza Paris e Soberania. Gigi Sanna è nato ad Abbasanta l'8 novembre 1939. Dopo ventisei anni da insegnante di latino e greco al liceo classico De Castro di Oristano è stato uno dei "padri" della battaglia per l'istituzione della zona franca integrale in Sardegna. Dopo la scissione interna al movimento, Sanna è stato scelto come candidato del Movimento Zona Franca.


UOL Unione OnLine

Sottoscrivi l'unione sarda
abbonati a L'Unione Sarda'
PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...