POLITICA

regione

Giunta, un'altra fumata nera
Solinas a Roma, vede Toninelli

Sul tavolo la continuità aerea e Porto Canale
chrisitan solinas (foto l unione sarda)
Chrisitan Solinas (foto L'Unione Sarda)

Le emergenze su lavoro e continuità territoriale non possono attendere e Christian Solinas vola a Roma per due importanti incontri. Il governatore è assente oggi in aula nella seduta in cui tutti si aspettavano i nomi dei sette assessori che dovrebbero andare a completare la Giunta.

Dopo aver messo nero su bianco la proposta di suddividere i voli da e per Olbia tra Air Italy e Alitalia, il presidente incontrerà nella Capitale il ministro Toninelli per limare gli aspetti del nuovo schema di continuità territoriale in proroga.

Se l'accordo per i voli dagli aeroporti di Cagliari e Alghero è stato trovato già nei giorni scorsi, questa sarà la giornata forse definitiva per scrivere la parola fine alla tormentata vicenda.

Il rilancio di Air Italy, che dopo l'assegnazione aveva proposto di viaggiare dalla Gallura senza le compensazioni economiche, ed il ricorso di Ryanair a Bruxelles hanno ingarbugliato la vicenda che Solinas si è ritrovato a gestire in piena emergenza: da un lato l'allarme dei 550 dipendenti di Air Italy, preoccupati per la possibile smobilitazione della base operativa di Olbia, dall'altro le rigide disposizioni europee in materia di aiuti di Stato.

In aggiunta, a complicare ulteriormente il quadro generale, le oltre 60.000 prenotazioni sullo scalo di Olbia, molte delle quali in coincidenza con voli internazionali, già confermate da Alitalia ai passeggeri italiani e stranieri.

La necessità di proteggere i lavoratori e tutelare i viaggiatori ha indotto Solinas a correre ai ripari e risolvere direttamente al ministero la vertenza tra le compagnie aeree per scongiurare decisioni drastiche di Air Italy che graverebbero sulla situazione occupazionale del personale sardo del vettore gallurese.

PORTO CANALE - L'altro fronte delicatissimo è quello che riguarda la situazione industriale e occupazionale del porto di Cagliari.

Oggi, infatti, alle 15 negli uffici del Ministero dei Trasporti e delle Infrastrutture in Via Nomentana, tutte le parti in causa saranno impegnate in un vertice collegiale con il ministro Toninelli ed il viceministro Edoardo Rixi in cui si parlerà del futuro di altri 700 lavoratori del sud Sardegna.

L.P.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...