POLITICA

verso il voto

L'ex ministro Calenda lancia "Siamo europei": Pigliaru tra i primi firmatari

Diffuso il Manifesto per una lista unica in vista del voto per il rinnovo del Parlamento Ue. Aderiscono anche Gentiloni, Martina e Beppe Sala
carlo calenda (ansa)
Carlo Calenda (Ansa)

"Il nostro è un grande paese fondatore dell'Unione Europea, protagonista dell'evoluzione di questo progetto nell'arco di più di 60 anni. E protagonisti dobbiamo rimanere fino al conseguimento degli Stati Uniti d'Europa, per quanto distante questo traguardo possa oggi apparire".

Questo un passaggio del "manifesto" di Siamo Europei, iniziativa dell'ex ministro dello Sviluppo economico Pd Carlo Calenda per la costituzione di una lista unica delle forze politiche e civiche europeiste alle prossime elezioni per il rinnovo del Parlamento di Bruxelles.

Nella lista dei primi firmatari, anche il governatore della Sardegna Francesco Pigliaru, e l'ex lavoratore Alcoa Pierfrancesco Sedda.

A poche ore dal lancio del progetto si contano già numerose adesioni, come quella dell'ex premier Paolo Gentiloni, passando per l'ex segretario dem Maurizio Martina, l'ex sindaco di Milano Giuliano Pisapia e il suo successore Beppe Sala, il primo cittadino di Firenze Dario Nardella, il governatore toscano Enrico Rossi.

L'annuncio di Calenda su Twitter

Non solo politici, dunque, ma anche amministratori locali ed esponenti della società civile, che hanno deciso di far fronte comune in vista delle urne, per difendere, da sinistra, i valori europeisti.

Come si legge nel manifesto, diffuso oggi: "Per la prima volta dal dopoguerra esiste il rischio concreto di un'involuzione democratica nel cuore dell'Occidente. La battaglia per la democrazia è iniziata, si giocherà in Europa, e gli esiti non sono affatto scontati. L'obiettivo non è conservare l'Europa che c'è, ma rifondarla per riaffermare i valori dell'umanesimo democratico in un mondo profondamente diverso rispetto a quello che abbiamo vissuto negli ultimi trent'anni".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...