POLITICA

verso le regionali

Da Porto Torres a Cagliari, il programma di Di Maio in Sardegna

Il vicepremier 5 Stelle, in vista delle elezioni regionali e suppletive, toccherà 4 tappe in due giorni
luigi di maio al poetto nel febbraio scorso (foto instagram)
Luigi Di Maio al Poetto nel febbraio scorso (foto Instagram)

Partirà a Porto Torres, proseguirà a Gonnostramatza, per toccare poi Portovesme e concludersi a Cagliari.

Queste le tappe principali della visita di Luigi Di Maio in Sardegna il prossimo 11 e 12 gennaio, dove il vicepremier approda "per approfondire i temi del lavoro e dello sviluppo nell'Isola e per sostenere il Movimento 5 Stelle" in vista delle elezioni regionali del prossimo 24 febbraio e delle suppletive cagliaritane del 20 gennaio.

Il primo appuntamento, venerdì 11, è a Porto Torres: alle 18 sarà in piazza Umberto I per incontrare i cittadini insieme al ministro per i rapporti col Parlamento e la democrazia diretta Riccardo Fraccaro e per presentare il progetto del Reddito Energetico. Sul palco ci sarà anche il sindaco di Porto Torres Sean Wheeler.

Sabato 12 Di Maio farà tappa invece nell'Oristanese e nel Sulcis. A Gonnostramatza, incontrerà gli allevatori e i pastori del territorio dalle 11 nell'Agriturismo Fattoria Cuscusa, mentre alle 16 l'appuntamento è a Portovesme per un confronto con i lavoratori della Sider Alloys di fronte alla ex Alcoa.

Ultimo appuntamento a Cagliari, in piazza San Cosimo alle 19, affianco al candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Sardegna Francesco Desogus e al candidato alle suppletive per la Camera a Cagliari Luca Caschili.

"La visita di Di Maio dimostra la vicinanza del governo e del Movimento ai problemi dell'isola" ha spiegato stamattina in conferenza stampa a Cagliari il candidato del Movimento 5 Stelle alla presidenza della Regione Sardegna Francesco Desogus. Per il candidato alle suppletive per la Camera a Cagliari Luca Caschili, "ogni tappa rappresenterà un tema cardine del programma del Movimento 5 Stelle per la Sardegna: l'energia, l'agricoltura, l'industria e i problemi e le opportunità presenti nei grandi centri urbani".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...