POLITICA

Manovra

Tregua tra Salvini e Di Maio: accordo su proposta da inviare all'Ue VIDEO

L'ecotassa si applicherà solo alle auto di lusso, previsto il bonus per l'acquisto di quelle non inquinanti, resta il taglio delle pensioni d'oro fino al 40%

Dopo giorni di tensioni tra i vicepremier Luigi Di Maio e Matteo Salvini, i due sono arrivati a "un totale accordo sui numeri e sui contenuti della proposta da mandare a Bruxelles".

È il risultato di un vertice notturno che si è tenuto a Palazzo Chigi e a cui hanno preso parte il presidente del Consiglio Conte, il ministro dell'Interno e quello dello Sviluppo economico e del Lavoro e il ministro dell'Economia Tria.

Durante l'incontro è stato trovato un accordo su bonus malus soltanto per i suv e le auto extra lusso. Previsti bonus fino a 6mila euro per elettriche e ibride.

IL PIANO - In sostanza, viene depotenziata la misura dell'ecotassa rispetto alla versione originaria prevista. Valida per alcune auto (tipo Porsche, Suv) ma non per quelle di piccola cilindrata. Si applicherà su auto con emissioni con 20 punti in più rispetto alla norma originaria.

Sono state inoltre aumentate, riferiscono fonti di governo, le colonnine per la ricarica elettrica.

Fonti di Palazzo Chigi assicurano che le coperture per arrivare al 2,04% del deficit/Pil ci sono. Le risorse che mancano - che ammonterebbero a circa 3 miliardi - sarebbero state trovate nelle pieghe del bilancio dello Stato.

L'esterno di Palazzo Chigi (Ansa)
L'esterno di Palazzo Chigi (Ansa)

Allo stesso tempo, confermato il taglio alle pensioni d'oro, fino al 40%, che finanzierà l'opzione donna. E poi ancora, passato anche il cosiddetto "end of waste" sui rifiuti e il pagamento debiti da parte della Pubblica amministrazione verso le aziende.

Convergenza trovata anche sulla riduzione delle tariffe Inail.

Per quanto riguarda il bonus cultura, a contributo invariato, sarà finanziato solo per acquistare eBook e libri, non per i concerti e i cinema.

Confermati i fondi per le buche di Roma e la metro.

LE DICHIARAZIONI - Di Maio lo aveva definito "il momento più importante dal voto del 4 marzo". E Matteo Salvini aveva assicurato che "tutti gli impegni del contratto di governo verranno rispettati", confermando il no della Lega alle ecotasse "sulle nuove auto"

"Sono soddisfatto per i risultati raggiunti nel vertice - ha detto Di Maio al termine dell'incontro a Palazzo Chigi -. Grazie al confronto abbiamo trovato un accordo su tutte le questioni: dalle pensioni d'oro al pagamento dei debiti da parte della P.a. verso le aziende creditrici alla riduzione delle tariffe Inail sino all'ecotassa solo per le auto extralusso e non per utilitarie. Inoltre, reddito di cittadinanza e quota 100 ci saranno nei modi e nei tempi già noti. C'e' un'intesa anche su una ulteriore riduzione fiscale".

(Unioneonline/s.a.)

IL TWEET DI DI MAIO:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...