POLITICA

legge di bilancio

Manovra, stasera un nuovo vertice. Di Maio: "Dobbiamo restare compatti"

Il vicepremier 5 Stelle lancia l'appello: "Non dobbiamo cedere alle provocazioni"
luigi di maio (ansa)
Luigi Di Maio (Ansa)

"Sono le ore più importanti che stiamo vivendo dal 4 marzo a questa parte".

In vista del vertice che si terrà stasera, quello decisivo per l'approvazione della legge di bilancio, e mentre a Bruxelles continua a oltranza il negoziato tra l'Italia e la Commissione europea, per evitare la procedura di infrazione che potrebbe partire già dal 19 dicembre prossimo, il vicepremier 5 Stelle lancia l'appello dalle colonne del Blog dei 5 Stelle.

"È il momento di essere compatti - scrive ai militanti - di non cedere alle strumentalizzazioni e alle provocazioni di chi vorrebbe veder naufragare tutto quello per cui abbiamo lottato e che siamo a un passo dall'ottenere".

Nessun riferimento a ecotasse, teatro dell'ultimo scontro con la Lega, né sul contenimento della previsione di deficit, passata dal 2,4% al 2,04% del pil: "Io mi fido del fatto che chi è al governo voglia realizzare quello che abbiamo scritto nel contratto. Siamo vincolati a un patto ben preciso, nel nome dell'interesse più alto che ci sia: quello del popolo italiano. In questi mesi abbiamo già fatto tanto insieme e tanto insieme possiamo fare da qui al 2023. Il 2019 sarà l'anno del cambiamento, ma affinché sia così è necessario portare a casa la legge di bilancio e la trattativa con la Ue che si chiuderanno entrambe nei prossimi giorni".

Sulle misure cardine della manovra, Di Maio non ha dubbi: "La manovra contiene le coperture per scongiurare l'aumento dell'Iva, che avrebbe causato aumenti dei prezzi di praticamente tutto, l'aumento delle pensioni minime e di invalidità, il superamento della Fornero con quota 100, il Reddito di Cittadinanza, meno tasse per le partite IVA. Insomma dentro c'è tutto quello che ci serve per attuare quel cambiamento di rotta che ci hanno chiesto gli italiani con il voto di marzo. Questa manovra rappresenterà l'inizio della svolta rispetto al passato".

Gli ha fatto eco da Milano il vicepremier Matteo Salvini: "Abbiamo fatto tutto il possibile sulla manovra, abbiamo esercitato il massimo del buon senso, conto che da Bruxelles arriverà risposta positiva nelle prossime ore, altrimenti vorrebbe dire che qualcuno vuole il male dell'Italia e degli italiani e ha due pesi e due misure. Quello che abbiamo fatto è quello che è giusto fare per gli italiani, non un passo indietro".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...