ECONOMIA

Dal Cipe 86 milioni di euro per strade, aeroporti e dighe dell'Isola

l aeroporto di cagliari elmas
L'aeroporto di Cagliari-Elmas

Via libera del Cipe (il comitato interministeriale per la programmazione economica) a nuove risorse per strade e opere aeroportuali e ferroviarie, oltre che per la sistemazione delle dighe della Sardegna. In tutto arriveranno nell'Isola 86,87 milioni di euro.

Sono stati previsti 14,5 milioni per la Statale 389, nel tratto di Alà dei Sardi e del bivio per Padru. Per il primo lotto Alghero-Olmedo-Cantoniera Rudas della Statale 291 ecco altri 25 milioni. Si aggiungono, sempre nel nord dell'Isola, poco 2,05 milioni per il nuovo deposito ferroviario di Alghero.

Arrivano risorse importanti anche per gli aeroporti. Sono previsti 16 milioni per il nuovo radar e la torre di controllo nello scalo di Cagliari e 12,32 milioni per l'allungamento della pista a Olbia. Infine 17 milioni destinati agli interventi per la sicurezza "sismica e funzionale" delle dighe esistenti in Sardegna.

"Ancora una volta il ministro Delrio è stato di parola, mettendo a disposizione della Sardegna una quota importante di stanziamenti richiesti dalla Regione", ha detto il presidente Francesco Pigliaru, "finalizzata alla realizzazione di interventi fondamentali per lo sviluppo e la modernizzazione delle infrastrutture, a cominciare da quelle per gli aeroporti, che per noi sono particolarmente importanti".

Il nuovo radar a Cagliari consentirà nei prossimi anni "di raddoppiare il flusso dei passeggeri", annuncia il presidente della Sogaer (società che gestisce lo scalo) Gabor Pinna.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...