CRONACA - MONDO

wikileaks

Pompeo: "Assange sarà presto estradato negli Usa"

Il segretario di Stato americano spera di poter presto prendere in consegna il fondatore di Wikileaks su cui pesano ben 18 capi d'accusa
julian assange (ansa)
Julian Assange (Ansa)

"Non posso fare ulteriori dichiarazioni, ma il Regno Unito estraderà Julian Assange negli Stati Uniti. Il governo pensa che quest'uomo debba essere sanzionato perché ha messo a repentaglio la vita di tanti soldati statunitensi".

Così il segretario di Stato Usa Mike Pompeo nel corso di un'intervista al quotidiano ecuadoriano El Universo.

Il fondatore di Wikileaks è accusato di spionaggio e rischia la pena di morte.

Su di lui pesano 18 capi d'accusa tutti legati alla diffusione nel 2010 di dati privati appartenenti a militari e diplomatici a stelle e strisce.

Il giornalista australiano ha trascorso sette anni in Gran Bretagna, ospite dell'ambasciata dell'Ecuador a Londra, dove ha potuto usufruire dell'asilo politico.

Ma l'11 aprile scorso è stato arrestato da Scotland Yard con l'avallo del governo di Quito.

Da subito gli Usa hanno chiesto agli alletati di poter prendere in consegna Assange per processarlo.

E l'ok potrebbe dunque arrivare a breve.

L'annuncio di Pompeo è arrivato nel corso di un incontro col presidente dell'Ecuador, Lenin Moreno.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...