CRONACA - MONDO

Cina

"L'auto costa 17mila euro". E lui paga in monetine

Fa il giro del mondo la decisione di un commerciante di comprare una vettura pagando in spiccioli
il conteggio delle monetine (foto da video)
Il conteggio delle monetine (foto da video)

Pagare l'auto con 66 buste piene di monetine? È possibile. Anzi, è successo.

Chiedere a un commerciante di Cangzhou, in Cina, che si è presentato in una concessionaria della provincia di Hebei per comprare una macchina in contanti. Anzi: con gli spiccioli, per un totale di 17mila euro.

I commessi sono stati costretti a contare il denaro per un giorno e mezzo e alla fine hanno dovuto accettare il pagamento.

Il mezzo costava 8mila euro in più, ma (per fortuna degli addetti) il resto è stato versato con carta di credito.

Una vicenda che fa sorridere, ma in passato è stato fatto anche di peggio.

Ad esempio, nel 2016, a Perugia, un uomo aveva pagato un risarcimento da 100mila euro nella stessa maniera. L'uomo era stizzito per aver subito una multa per eccesso di velocità col suo motoscafo mentre era in vacanza nel Lago Maggiore.

Imbestialito, si era scagliato contro l'agente che gli aveva inflitto la sanzione, rimediando una denuncia.

E, a mo' di vendetta, aveva deciso di pagare la sanzione con 172 chili e mezzo di rame.

(Unioneonline/M)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...