CRONACA - MONDO

Messico

Gruppo armato fa irruzione in una festa e uccide 13 persone

Tra le vittime anche un bambino
polizia messicana (ansa)
Polizia messicana (Ansa)

Tredici persone - tra le quali un bambino - sono state uccise da un gruppo di uomini armati che ha fatto irruzione durante una festa di famiglia a Minatitlàn, nello Stato di Veracruz, in Messico.

La strage è avvenuta nel ristorante "La Potra", nel quartiere di Obrera.

Secondo quanto reso noto dalla polizia, gli aggressori prima di iniziare a sparare hanno chiesto di poter incontrare un uomo noto nella zona con il soprannome di "El Becky", proprietario di un bar della cittadina.

Nell'attacco sono stati uccisi sette uomini, cinque donne e un minore.

Altre quattro persone, tre uomini e un donna, sono rimaste ferite.

Le forze dell'ordine hanno aperto un'indagine sul caso.

Si sospetta che la strage possa essere legata a una battaglia tra bande di narcotrafficanti rivali.

La guerra dei narcos dal 2006 ad oggi ha provocato oltre 250mila morti in Messico.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...