CRONACA - MONDO

Francia

Nasconde per due anni la figlia nel bagagliaio dell'auto: cinquantenne a processo

La piccola è nata da una relazione clandestina: la donna ha tenuto nascosto il parto al marito e ai figli, poi ha messo la bambina nel bagagliaio dell'auto
rosa maria da cruz (foto le parisien)
Rosa Maria Da Cruz (foto Le Parisien)

È riuscita a nascondere per nove mesi la gravidanza al marito e - dopo il parto - è riuscita anche a nascondergli la neonata.

L'ha cresciuta per ben due anni nel bagagliaio della sua automobile, fino a quando un giorno, per fortuna, l'ha scoperta un meccanico che ha lanciato l'allarme e chiamato i soccorsi.

Ha dell'incredibile la vicenda di Rosa Maria Da Cruz, donna francese di origine portoghese. I fatti sono accaduti in Francia, nel paesino di Brignac La Plaine, e risalgono al 2013, sono tornati agli onori delle cronache ora che la cinquantenne è finita a processo.

Rosa Maria Da Cruz rischia fino a venti anni di carcere, è accusata di maltrattamenti su minore.

La gravidanza della donna era nata da una relazione clandestina, per questo ha deciso di nasconderla al marito e ai tre figli. Quando ha partorito ha deciso di tenerla nel bagagliaio della sua auto, dove la piccola ha passato i suoi primi due anni di vita, che le hanno causato alcuni disturbi nello sviluppo.

A salvare la piccola un guasto alla macchina. Rosa Maria Da Cruz ha portato la vettura dal meccanico, dicendogli di non aprire il bagagliaio "per nessuna ragione".

E invece l'uomo, attirato da strani rumori e da un forte odore, il bagagliaio lo ha aperto. E la scena che si è trovato di fronte è stata raccapricciante. "In un primo momento pensavo fosse un animale", ha detto. La piccola era sporchissima e malnutrita, è stata portata in ospedale in condizioni disperate.

I medici l'hanno salvata, ma alcune delle gravi lesioni che ha riportato - oltre agli inevitabili disturbi causati dall'incredibile situazione che ha dovuto sopportare - non possono essere curate.

Ora la piccola, che ha sette anni, è invalida e non parla, vive con un'altra famiglia.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...