CRONACA - ITALIA

verona

Trovata morta Natasha, la 29enne scomparsa dieci giorni fa

La donna, ha raccontato il compagno, si era allontanata da casa la sera del 9 aprile per "buttare l'immondizia". Da quel momento di lei si è persa ogni traccia
natasha chokobok (foto chi l ha visto )
Natasha Chokobok (foto "Chi l'ha visto?")

È stata trovata morta Natasha Chokobok, la 29enne di nazionalità ucraina scomparsa il 9 aprile a Porto di Legnago, in provincia di Verona.

Il corpo è stato rinvenuto dai Vigili del fuoco e dai volontari della Protezione civile sulle rive dell'Adige, non molto distante da casa sua.

A denunciare la scomparsa era stato il compagno, il 35enne romeno Alin Rus, con il quale la donna conviveva assieme alla loro bambina di sei anni. Quella sera di dieci giorni fa Natasha, aveva raccontato il compagno, era uscita di casa per andare a buttare l'immondizia. Tra loro c'era stata un'accesa discussione che però, a detta di Rus, era finita pacificamente.

Si erano messi a letto, ha ricostruito lui, quando a un tratto lei si è rivestita: "Vado a gettare il sacco della plastica", avrebbe detto.

Da quel momento si sono perse le sue tracce, fino al tragico ritrovamento.

In passato la donna aveva sporto due denunce contro il compagno per maltrattamenti. Secondo quanto ricostruisce il Corriere della Sera, aveva consegnato alla mamma i referti dell'ospedale: "Se mi succede qualcosa, portali ai carabinieri".

(Unioneonline/D)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...