CRONACA - ITALIA

napoli

Trovata morta in casa in un lago di sangue, chiarite le cause della tragedia

L'ex maestra, che viveva da sola a Sant'Antimo, è caduta e ha battuto la testa su una stufa
i rilievi dei carabinieri (ansa)
I rilievi dei carabinieri (Ansa)

Sembra ormai certo che la 70enne trovata morta in una pozza di sangue nella sua casa di Sant'Antimo, nel Napoletano, sia rimasta vittima di un tragico incidente domestico.

Giovanna Borzacchiello, maestra in pensione, è caduta battendo la testa contro la stufa. Alcuni elementi avevano fatto pensare ad altre ipotesi: il corpo era sotto il tavolo della cucina e intorno c'erano dei fazzoletti di carta sporchi di sangue.

È stato un parente a dare l'allarme. Aveva provato diverse volte a contattarla ma senza ricevere risposta. Quindi, raggiunta la villetta, era entrato usando le chiavi che aveva a disposizione.

Sembra che anche poche settimane fa la donna fosse caduta in casa, questa volta però le conseguenze le sono state fatali.

(Unioneonline/s.s.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...