CRONACA - ITALIA

Ancona

Monossido di carbonio killer: bimba di 10 anni muore nel sonno, grave il fratellino VIDEO

A causare la tragedia una stufetta malfunzionante collocata nella camera dei piccoli

Tragedia a Sassoferrato, in località Aspro di Colledanoce, in provincia di Ancona, dove una bimba di 10 anni, di origine brasiliana, è morta nel sonno a causa delle esalazioni di monossido di carbonio.

A scoprirne il decesso è stata la mamma, quando come ogni mattina è entrata nella cameretta per svegliare la piccola e accompagnarla a scuola.

Grave anche il fratellino di 7 anni che, trasferito d'urgenza al pronto soccorso, lotta tra la vita e la morte.

Ad avvelenare i piccoli, secondo le prime ricostruzioni, il malfunzionamento di una stufa artigianale presente nella stanza dove i due dormivano, motivo per cui i genitori non si sarebbero invece accorti di nulla.

Sul posto il 118, i vigili del fuoco e i carabinieri.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...