CRONACA - ITALIA

Calcio e violenza

Ultrà morto a Milano, indagato per omicidio volontario un tifoso del Napoli

Il 25enne è sospettato di essere il conducente del mezzo che ha travolto e ucciso Daniele Belardinelli
daniele belardinelli (ansa)
Daniele Belardinelli (Ansa)

Un tifoso del Napoli di 25 anni è stato iscritto nel registro degli indagati dalla procura di Milano con l'accusa di omicidio volontario nell'ambito delle indagini sugli scontri avvenuti nel capoluogo lombardo il 26 dicembre, prima della partita Inter-Napoli.

Secondo gli inquirenti, il giovane era alla guida del mezzo - una Volvo Station Wagon - che ha travolto e ucciso Daniele Belardinelli, ultrà 39enne del Varese, in via Novara, non lontano dallo stadio San Siro.

Sembra che il 25enne abbia anche cercato di cancellare le tracce di sangue, lavando il veicolo.

Ieri l'auto era stata sequestrata dalla Digos del capoluogo campano affinché potessero essere eseguiti gli accertamenti del caso.

Il mezzo è risultato intestato in leasing a un tifoso napoletano incensurato.

Restano ancora dei dubbi, però, sulla dinamica dell'investimento: durante l'interrogatorio di mercoledì Marco Piovella, il capo ultrà dell'Inter arrestato insieme ad altri tre tifosi nerazzurri, aveva ipotizzato che Belardinelli fosse stato travolto da due auto, mentre si trovava a terra.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...