CRONACA - ITALIA

Giallo a Padova

C'è un uomo ricoverato in coma da tre anni, ma nessuno sa chi sia

Un uomo senza identità. Non ha nome, non ha documenti, non ci sono parenti che si preoccupano per lui
immagine simbolo (ansa)
Immagine simbolo (Ansa)

All'ospedale di Cittadella (Padova) c'è un uomo ricoverato in come da tre anni che non ha un'identità.

A riportare la vicenda è il Mattino di Padova. "Non ha un nome, non ha documenti, non ci sono parenti che si occupano o si preoccupano per lui. Bloccato in un letto d'ospedale, non reagisce agli stimoli. E nessuna domanda su di lui trova risposta".

L'uomo è stato ricoverato in seguito a un brutto incidente, e fino ad ora nessun parente è venuto a cercarlo.

Ha circa 50 anni, è di nazionalità cinese e non è iscritto all'anagrafe. L'Usl Euganea 6 ha nominato un amministratore di sostegno che si sta occupando della sua identificazione.

A tutti gli effetti un irregolare, che viene classificato in ospedale come "straniero temporaneamente presente" (Stp) sul territorio italiano, e per il quale i costi della spesa sanitaria andrebbero coperti dal Paese d'origine.

Ma la legge si scontra con la farraginosa burocrazia. Con i dati Stp registrati l'ospedale inoltra una fattura della prestazione sanitaria alla prefettura, che a sua volta la inoltra al ministero dell'Interno che presenta la richiesta di rimborso al Paese d'origine. Cosa che potrebbe anche permettere ai suoi eventuali familiari e amici di sapere che fine abbia fatto.

L'uomo, che ha ricevuto tutte le cure necessarie a tenerlo in vita, verrà dimesso nei prossimi giorni per essere trasferito in una struttura più adeguata a lunghe degenze.

(Unioneonline/L)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...