CRONACA - ITALIA

Borghi d'Italia

Braia: il borgo toscano diventa un paese "fantasma" dopo la morte dell'ultima abitante

Per 20 anni Teresa Pini è stata il simbolo del piccolo centro al confine emiliano
uno scorcio del piccolo borgo di braia (fonte wikipedia)
Uno scorcio del piccolo borgo di Braia (fonte Wikipedia)

Teresa Pini aveva 85 anni ed è morta all'Istituto Cabrini di Pontremoli dove nei giorni scorsi era stata ricoverata per problemi di salute.

Per 20 anni è stata l'unica custode del borgo toscano di Braia, al confine con l'Emilia, isolata dal resto del mondo, senza nemmeno il telefono e con la sola compagnia di un cane e di qualche visitatore estivo, perlopiù discendenti di abitanti emigrati nel lontano passato.

Uno dei tanti piccoli centri della provincia italiana, spesso arroccati al centro di paesaggi da sogno, ricchi di fascino e storia ma abbandonati dagli abitanti generazione dopo generazione alla ricerca di opportunità lavorative, nelle città italiane o all'estero.

Anche Teresa Pini è stata un'emigrata e per anni ha vissuto a Londra, meta di molti degli abitanti di Braia, ma 20 anni fa è tornata per assistere i genitori anziani e da allora è diventata il simbolo di questo piccolo borgo toscano, che da oggi diventa un paese fantasma.

(Unioneonline/b.m.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...