CRONACA - ITALIA

Giochi invernali

Olimpiadi 2026, Calgary dice no alla candidatura. Restano in lizza Milano-Cortina e Stoccolma

Il 56,4% dei cittadini canadesi ha espresso voto contrario sulla possibilità di ospitare la manifestazione sportiva
una sede elettorale a calgary
Una sede elettorale a Calgary

I residenti di Calgary hanno detto "no" alla candidatura della città canadese per i Giochi olimpici del 2026: nel referendum infatti il 56,4% degli abitanti si sono detti contrari (43,6% i "sì"), come previsto dai sondaggi.

Pur essendo una consultazione non vincolante, il consiglio comunale ora è pronto a ratificare ufficialmente l'esito del voto e sfilarsi dalla competizione.

In questo caso l'assegnazione dei Giochi diventerebbe una questione fra Milano-Cortina (dopo il no del sindaco di Torino Chiara Appendino) e Stoccolma.

"Questo risultato ci permetterà di continuare a costruire un avvenire solido per Calgary, lavorando su priorità utili all'interesse generale", ha fatto sapere in una nota il comitato per il "no".

Secondo le stime elaborate lo scorso settembre, per la città canadese ospitare i Giochi invernali avrebbe richiesto un budget pari a 3,3 miliardi di euro e l'utilizzo degli impianti sportivi impiegati per le Olimpiadi del 1988.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...