CRONACA - ITALIA

L'inchiesta

Indossa la maglia "Auschwitzland" a Predappio, indagata Selene Ticchi

Aperto un fascicolo a carico dell'ex esponente di Forza Nuova
selene ticchi e la maglietta con la scritta auschwitzland (foto facebook)
Selene Ticchi e la maglietta con la scritta "Auschwitzland" (foto Facebook)

La procura di Forlì ha aperto un fascicolo a carico di Selene Ticchi, l'ex attivista di Forza Nuova che lo scorso 28 ottobre aveva indossato una maglietta nera con la scrittta "Auschwitzland", in occasione della manifestazione organizzata a Predappio (luogo di nascita di Benito Mussolini) nel giorno dell'anniversario della Marcia su Roma.

La t-shirt, realizzata con la stessa grafica della Disney, è finita al centro di alcune polemiche in seguito alle quali l'esponente di estrema destra, 48 anni, è stata sospesa a tempo indeterminato dal partito.

"Si tratta di un fatto molto grave, che non può essere giustificato come una leggerezza o un eccesso di goliardia. I fatti della Seconda guerra mondiale, e in particolare dello sterminio degli ebrei, grondano sangue e debbono sempre e solo suscitare rispetto e commozione", ha affermato il procuratore Maria Teresa Cameli.

Nei giorni scorsi a denunciare Ticchi erano stati sia il museo di Auschwitz sia i militanti dell'Anpi, che hanno sporto querela contro tutti i partecipanti alla manifestazione nostalgica del fascismo.

(Unioneonline/F)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...