CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

COMUNE

Domusnovas, slitta la nomina del nuovo assessore

Mentre si attende il nome del successore di Ilaria Pisu, il consiglio è stato convocato con un corposo ordine del giorno
il muncipio (l unione sarda farris)
Il muncipio (L'Unione Sarda - Farris)

Era attesa la nomina del nuovo quinto assessore all'ordine del giorno della seduta di consiglio comunale di domani (ore 18) ma nonostante sia trascorso quasi un mese dalle dimissioni di Ilaria Pisu, passata alla minoranza dopo le elegioni regionali, la nomina non arriverà.

"Il nuovo assessore - dice il sindaco massimo Ventura senza svelarne il nome - inizierà il suo incarico dal 1° aprile, fino ad allora manterrò le deleghe ad Ambiente e Protezione Civile".

La sensazione è però che non si tratti di Attilio Usai, unico socialista rimasto in maggioranza e nome fortemente caldeggiato dal gruppo locale dei socialisti che avevano chiesto visibilità dopo l'abbandono di Ilaria Pisu. La questione potrebbe creare qualche problema al primo cittadino.

Nel corposo ordine del giorno si esamineranno, tra l'altro, aliquote e piani finanziari relativi alle varie componenti della Iuc in previsione della successiva seduta in cui si approverà il Bilancio di Previsione 2019. "Sicuramente ci riuneremo come prescrive la legge entro il 31 marzo" spiega Ventura. All'ordine del giorno figurano anche la determinazione delle aliquote relative all'Irpef 2019, l'approvazione della scheda di programmazione socio - assistenziale 2019 nell'ambito del Plus e il programma di acquisto di beni e servizi legato al piano triennale delle opere pubbliche. Tra i punti figura anche la ricostituzione in capo al Comune dei servizi di Istruzione, Cultura, Biblioteca, Tursimo e Sport già trasferiti all'Unione dei Comuni "Metalla e il Mare".

Un'unione che continua a perdere servizi. Domusnovas vi rimane ora praticamente solo in relazione alle pratiche dell'ufficio Suap.

"È anche quello non decolla perché mancano le professionalità adatte. Non escludiamo di uscire definitivamente da Metalla e il Mare se le cose dovessero rimanere come sono attualmente" avverte il primo cittadino.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...