CRONACA SARDEGNA - SULCIS IGLESIENTE

l'operazione "arruga"

Tratta di clandestini verso l'Isola, arrestato il trentenne in fuga

L'uomo, un nigeriano, manteneva i contatti con i carcerieri libici
(foto carabinieri)
(Foto Carabinieri)

Nuovo arresto nell'ambito dell'operazione "Arruga", grazie alla quale sono state smantellate due associazioni che favorivano due tratte di clandestini verso la Sardegna.

A Sassari è stato individuato il quinto soggetto destinatario di misura cautelare di carcere emessa dal tribunale di Cagliari.

Si tratta di Obasohan Williams, nigeriano di trent'anni che lunedì scorso era sfuggito alla cattura: nelle ultime ore è stato rintracciato dai carabinieri della compagnia di Carbonia e rinchiuso nel carcere Giovanni Bacchiddu di Sassari con l'accusa di associazione a delinquere finalizzata al favoreggiamento dell'immigrazione clandestina e sfruttamento della prostituzione.

Secondo le indagini le migranti, prima di essere imbarcate per l'Italia, venivano rinchiuse in ghetti dove venivano costrette a subire violenze e torture per ottenere soldi come riscatto per la loro liberazione.

L'uomo, nell'organizzazione che favoriva l'ingresso illegale delle cittadine nigeriane, aveva i contatti con i carcerieri libici e aveva il compito di finanziare la permanenza in Libia delle migranti in attesa del loro viaggio della speranza.

In un episodio, stando alla ricostruzione degli inquirenti, ha pagato 12mila euro come riscatto per la liberazione della moglie e di altre donne rinchiuse in una delle strutture di detenzione.

(Unioneonline/D)

GLI ARRESTI:

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

PIÙ LETTI
Loading...
Caricamento in corso...