CRONACA SARDEGNA - SASSARI E PROVINCIA

lE CELEBRAZIONI

Stintino celebra i trent'anni di autonomia con quattro sindaci e il ricordo di Benenati

In chiusura della manifestazione sarà inaugurata la statua dedicata al trentennale dell'autonomia
il porto minore di stintino (foto comune)
Il Porto Minore di Stintino (foto Comune)

Trent'anni dopo si ritrovano i componenti del comitato che lottarono per ottenere l'autonomia dal Comune di Sassari e i sindaci che hanno guidato l'amministrazione.

Sabato alle ore 17 cerimonia in sala consiliare per ricordare il risultato dell'8 agosto 1988. In quel giorno d'estate di trent'anni fa, il borgo dei pescatori diventava Comune autonomo, smetteva la veste di circoscrizione comunale del Comune di Sassari per indossare gli abiti di amministrazione comunale che, nel tempo, è diventata un punto di riferimento per il Nord Ovest Sardegna.

Nella sala consiliare si alterneranno Veronica Benenati che leggerà un ricordo su Gavino "Baingio" Benenati, primo sindaco di Stintino che mantenne la fascia tricolore dal 1989 al 1991 ed è scomparso nel 2000.

Poi sarà la volta di Giovanni Greco che fu primo cittadino dal 1991 al 1998, quindi Lorenzo Diana, che indossò la fascia dal 1998 al 2007.

A chiudere gli interventi dei primi cittadini sarà Antonio Diana che riveste la carica da tre mandati, da giugno del 2007. Protagonisti dell'autonomia furono anche i componenti di quel comitato che, grazie alle lotte politiche, portarono a quell'importante risultato.

A portare la loro testimonianza saranno Gavino Pippia e Fortunato Benenati. In chiusura della manifestazione sarà inaugurata la statua dedicata al trentennale dell'autonomia.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...