CRONACA SARDEGNA - PROVINCIA DI CAGLIARI

l'appello

Pastore scomparso a Castiadas, il padre: "Vi prego, riprendete le ricerche"

Dopo 5 mesi dall'alluvione nel Sud Sardegna Luigi Campitiello non ha perso la speranza di sapere cosa è accaduto al figlio Nicola
nicola campitiello (foto concessa)
Nicola Campitiello (Foto concessa)

"Ho il diritto di piangere mio figlio. Per questo, voglio sapere cosa gli è accaduto".

A parlare è Luigi Campitiello, padre di Nicola, il pastore di origine campana scomparso durante l'alluvione che lo scorso ottobre ha devastato il Sud Sardegna, compresa la zona di Capo Ferrato, in territorio di Castiadas, dove il 38enne si trovava con il gregge che stava accudendo.

Dopo settimane di battute e sopralluoghi, che hanno visto in azione gli uomini del Soccorso alpino, delle forze dell'ordine, della Capitaneria e tanti volontari, le ricerche si sono interrotte. Ma di Nicola nessuna traccia. L'ipotesi più accreditata è che l'uomo sia stato trascinato dalla violenza di acqua e fango verso il mare.

Per dare nuovo impulso alle indagini, Campitiello senior ha contattato L'UnioneSarda.it, lanciando il suo accorato appello.

Cosa chiede alle autorità competenti?

"Chiedo che le ricerche vengano riprese. Di mio figlio è stato trovato solo un ombrello. Troppo poco. Io, mia moglie e la mia famiglia abbiamo bisogno di conoscere la verità sulla sua sorte".

C'è la possibilità che Nicola sia stato trascinato in mare dalla furia dell'acqua...

"Forse. Ma fatico a crederci. E così mia moglie. Quando è stato travolto aveva con sé quaranta pecore. Se fosse stato spinto in mare durante le ricerche della Capitaneria, almeno una o due di quelle pecore sarebbero dovute riemergere. Invece nulla".

Quindi pensa che sia rimasto tra campi e montagne?

"Sì, è la cosa più probabile. Ma per saperlo le ricerche devono ripartire".

Come avete trascorso questi cinque mesi?

"Il dolore è tanto. Siamo distrutti".

Quando ha sentito Nicola per l'ultima volta?

"La sera prima dell'alluvione. Siamo stati al telefono per più di un'ora, come facevamo tutti i giorni. Siamo una famiglia molto unita".

Cose le ha detto in quell'ultima telefonata?

"Che stava bene e si stava preparando un piatto di spaghetti. Era sereno".

E quando ha saputo che era scomparso?

"Il giorno dopo abbiamo saputo dalla televisione che in Sardegna c'erano state delle frane. Allora abbiamo provato a contattarlo, anche attraverso altre persone. Ci avevano detto che Nicola e altri pastori erano isolati a causa delle piogge. Due giorni dopo, però, ci hanno dato la brutta notizia...".

È venuto in Sardegna?

"Sì, nei primi giorni, per partecipare alle ricerche. E sono pronto a tornare se riprenderanno".

Lavora?

"Sì. In una fabbrica di pomodori, qui a Pagani (in provincia di Salerno, ndr). Se non si fatica, qui non si campa. Siamo una famiglia di lavoratori".

Anche Nicola?

"Sì, anche se aveva avuto un passato difficile. Si era trasferito in Sardegna proprio per ricominciare".

Sente la famiglia di Nicola?

"Sì. Con la ex compagna e i due figli ci sentiamo spesso. Anche se si erano separati, siamo rimasti legati".

Quale messaggio vuole lanciare a chi può decidere di riprendere le ricerche?

"Li prego solo di mettersi nei panni miei e di mia moglie e di fare tutto il possibile per rispondere alla domanda che ci accompagna ogni giorno: cos'è successo a Nicola?".

Luigi Barnaba Frigoli

(Unioneonline)

***

LE RICERCHE - FOTO:

proseguono le ricerche del servo pastore (foto carabinieri)
Proseguono le ricerche del servo pastore (Foto Carabinieri)
l uomo sparito dalla zona di bau arena (foto carabinieri)
L'uomo è sparito dalla zona di Bau Arena (Foto Carabinieri)
il disperso ha 38 anni ed campano (foto carabinieri)
Il disperso ha 38 anni ed è campano (Foto Carabinieri)
le ricerche di nicola campitiello sono riprese all alba (foto carabinieri)
Le ricerche di Nicola Campitiello sono riprese all'alba (Foto Carabinieri)
l uomo manca da due giorni (foto carabinieri)
L'uomo manca da due giorni (Foto Carabinieri)
impegnati nelle ricerche forestali vigili del fuoco carabinieri e i volontari (foto raffaele serreli)
Impegnati nelle ricerche forestali, vigili del fuoco, carabinieri e i volontari (Foto Raffaele Serreli)
ieri sono stati trovati un ombrello e indumenti che potrebbero essere dell uomo (foto raffaele serreli)
Ieri sono stati trovati un ombrello e indumenti che potrebbero essere dell'uomo (Foto Raffaele Serreli)
di

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...