CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

lo stanziamento

Salvamento a mare: 35mila euro per il servizio a Torregrande

Il piano è stato approvato dalla Giunta Lutzu
il servizio (foto l unione sarda pinna)
Il servizio (foto L'Unione Sarda - Pinna)

Tutto pronto per il piano di salvamento a mare a Torregrande. Il servizio sarà garantito a luglio grazie a uno stanziamento dal bilancio comunale di 35mila euro.

La Giunta Lutzu, su proposta dell’assessore all’Ambiente Gianfranco Licheri, ha approvato il piano e in questi giorni gli uffici comunali di Oristano stanno avviando le procedure per l’affidamento del servizio.

Fino al 31 agosto, tutti i giorni dalle 9 alle 19, nelle tre postazioni allestite in spiaggia (una sul lato destro della torre, una sul lato sinistro e una all’altezza del primo pontile) il servizio sarà assicurato da 6 assistenti bagnanti, due operatori per postazione, uno in torretta per l’avvistamento e uno a terra per il pronto intervento.

Come spiegano il sindaco Andrea Lutzu e l’assessore Licheri "la presenza degli assistenti bagnanti è essenziale per prevenire pericoli e intervenire in caso di necessità ma anche per offrire supporto e assistenza alle famiglie".

Il Comune e il soggetto appaltatore metteranno a diposizione le attrezzature necessarie al servizio: pattini, torrette di avvistamento, gazebi, sedie, cassette per il pronto soccorso, bombole di ossigeno e le radio VHF per le comunicazioni urgenti. Il salvamento a mare è anche uno dei requisiti essenziali per ottenere la bandiera blu. "Con alcune strutture balneari private presenti a Torregrande si è ormai consolidata una collaborazione molto proficua – aggiunge l’assessore Licheri - La loro disponibilità consente di garantire un servizio ancora più efficiente e una copertura maggiore dello specchio di mare".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...