CRONACA SARDEGNA - ORISTANO E PROVINCIA

La sentenza

Michele, morto in un tragico incidente. L'amico assolto dall'accusa di omicidio colposo

La vittima era di San Vero, il tragico incidente si è verificato nel giugno 2014 a Baratili San Pietro
il tribunale di oristano (archivio l unione sarda)
Il tribunale di Oristano (Archivio L'Unione Sarda)

Era accusato di omicidio colposo dopo un tragico scontro in cui perse la vita un giovane di San Vero, Michele Massidda.

Ma oggi Sandro Sarais, 35 anni di Siamaggiore, è stato assolto dal giudice del Tribunale di Oristano Elisa Marras.

L'incidente risale al giugno 2014, quando Sarais era alla guida della moto con a bordo la vittima; percorrevano la via principale di Baratili San Pietro quando all'improvviso un'auto faceva inversione: lo scontro fu inevitabile.

Sarais venne accusato di omicidio colposo insieme al conducente dell'auto, che definì tempo fa la sua posizione con un patteggiamento.

Nel corso del processo di Sarais sono emersi elementi che hanno portato anche il pm Daniela Caddeo a chiedere l'assoluzione; richiesta alla quale si è associata la difesa, l'avvocato Francesco Campanelli.

Il giudice ha accolto le istanze, assolvendo l'imputato.

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...