CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

Cagliari

"Mi offri una sigaretta"? Poi le botte e il furto del cellulare: arrestato

Il rapinatore è stato fermato dai poliziotti mentre tentava di dileguarsi tra la folla
immagine simbolo (foto da google)
Immagine simbolo (foto da Google)

Si accingeva a rincasare, attorno all'una di questa mattina, nella propria abitazione in via Crispi a Cagliari, quando è stato avvicinato da un giovane di colore che gli ha dapprima chiesto una sigaretta, e poi al rifiuto l'ha afferrato per le braccia, l'ha sbattuto al muro provando a colpirlo con dei pugni, e gli ha sottratto il cellulare dandosi alla fuga.

A dare l'allarme la fidanzata della vittima, che ha chiamato con il proprio cellulare il 113 avvisando che l'uomo si stava dirigendo in largo Carlo Felice.

Il rapinatore, che tentava di nascondersi tra la folla, è stato quindi fermato e sottoposto a perquisizione dai poliziotti delle volanti che si trovavano nella zona, e che hanno recuperato anche il cellulare illecitamente sottratto.

Il giovane identificato, D. M., un 23enne senegalese, è stato quindi accompagnato negli uffici della Polizia Scientifica per essere sottoposto ai rilievi di rito, da cui sono emersi numerosi precedenti penali per reati contro il patrimonio.

Il senegalese è stato trasferito nella casa circondariale di Uta, a disposizione dell'autorità giudiziaria.

(Unioneonline/v.l.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...