CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

dalla regione

Opere pubbliche e infrastrutture: in arrivo 51 milioni di euro

Lo stanziamento della giunta Pigliaru per la realizzazione e la manutenzione di aree ed edfici di interesse comunale e sovracomunale
edoardo balzarini (archivio l unione sarda)
Edoardo Balzarini (Archivio L'Unione Sarda)

Circa 51 i milioni di euro per la realizzazione, il completamento, la manutenzione straordinaria e la messa a norma e in sicurezza di opere pubbliche ed infrastrutture di interesse comunale e sovracomunale.

Lo stanziamento è stato approvato dalla giunta regionale, secondo quanto previsto dalle leggi di stabilità 2018 e 2019.

"Il numero delle richieste pervenute, quasi 300, ci dice che è imponente il fabbisogno degli enti locali della Sardegna rispetto alle problematiche di adeguamento ai nuovi standard di sicurezza e di completamento di strutture essenziali per i servizi alla cittadinanza - spiega l'assessore ai Lavori Pubblici Edoardo Balzarini - per questo motivo la Giunta ha approvato l'incremento delle risorse, consentendo di scorrere la graduatoria fino a soddisfare 185 richieste."

Una nota della regione illustra il dettaglio degli investieenti.

"Le tipologie di intervento finanziate sono numerose e riguardano la manutenzione e la messa in sicurezza di strutture e infrastrutture come impianti sportivi, asili, case di riposo, biblioteche, musei, ponti, vie, piazze, arredo urbano, strade, sistemi fognari, illuminazione pubblica.

In particolare, per strade e piazze sono stanziati 17.060.777,69 euro, per la difesa del suolo 3.377.639,23 euro, per gli edifici 21.557.336,80, per impianti tecnologici 4.179.511,28 euro, per impianti sportivi4.151.135,00 euro e infine 673.600,00 per opere varie.

I criteri su cui è basata la selezione, contenuti nella delibera dello scorso 19 giugno con cui la Giunta ha approvato l'avviso pubblico, prevedono, tra l'altro, premialità per gli interventi di messa in sicurezza e la ripartizione territoriale delle risorse attraverso quote attribuite alle aree geografiche corrispondenti alle quattro province, inglobando la Città metropolitana di Cagliari nella provincia del sud Sardegna, secondo criteri e indicazioni della Conferenza Regione-Enti Locali.

All'area territoriale corrispondente alla provincia di Sassari andranno 14,9 milioni per finanziare 52 interventi, a quella di Nuoro 10,28 milioni per coprire le prime 36 richieste, mentre a quella di Oristano sono destinati 7,68 milioni per 29 interventi e all'area territoriale città metropolitana di Cagliari - sud Sardegna andranno 18,1 milioni che soddisfano le prime 68 richieste in graduatoria".

CIMITERI ED EDIFICI DI CULTO - Con un'altra delibera, la Giunta ha approvato uno stanziamento aggiuntivo di 1 milione di euro che va ad aggiungersi ai 6,9 già assegnati, per i comuni che hanno necessità di ampliare o costruire cimiteri. I nuovi fondi permetteranno lo scorrimento della graduatoria in essere a favore dei comuni beneficiari, arrivando così a finanziare, fino a ora, 50 interventi. "Sono tante le richieste che continuano a pervenire da parte dei Comuni- dice l'assessore Balzarini - e con queste delibere permettiamo lo scorrere delle graduatorie, ammettendo comuni inizialmente esclusi per insufficienza di risorse o integrando quelli che lo erano stati solo parzialmente. È interamente soddisfatta la graduatoria delle richieste per mettere in sicurezza o rendere agibili edifici di culto - conclude l'assessore - con i 4,5 milioni che la Giunta ha stanziato nell'ultima seduta, oltre i 5 già deliberati, per un totale di 9,5 milioni: sono 101 le chiese che potranno essere risanate, restaurate e messe in sicurezza grazie a questo stanziamento".

(Unioneonline/l.f.)

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...