CRONACA SARDEGNA - CAGLIARI

Pallamano A2 femminile

Nuoro vince a Cassano, la Lions conquista il derby. Parlano i protagonisti

Coach Tetti: "C'è bisogno di lavorare tutte insieme in settimana e fare dei progressi"
la gioia della lions sassari dopo la vittoria del derby col sardegna (foto claudio atzori)
La gioia della Lions Sassari dopo la vittoria del derby col Sardegna (foto Claudio Atzori)

La prima giornata del girone di ritorno dell'A2 femminile di pallamano ha visto l'Hac Nuoro e la Lions Sassari confermarsi regine del girone A grazie alle vittorie conquistate in due sfide molto attese e impegnative.

Le nuoresi, sempre più mature e determinate, in Lombardia hanno superato 23-29 l'insidioso Cassano Magnago, terza forza del campionato. Al PalaSantoru di Sassari, intanto, le leonesse di Matteo Bomboi hanno conquistato la stracittadina col Sardegna con il punteggio di 29-16.

La squadra allenata da Barbara Tetti è riuscita a restare in partita per un solo tempo (11-6), poi la Lions ha preso il sopravvento. Nonostante la sconfitta, il Sardegna ha mantenuto la quarta posizione, anche se è stato agganciato dal Ferrarin Milano, che nel posticipo ha superato il Leno 26-23.

"Dopo un primo tempo discreto, abbiamo giocato una ripresa deludente. L'unica nota positiva è stato il minutaggio che ho potuto concedere alle giocatrici del vivaio: sono in crescita, hanno bisogno e meritano di fare esperienza nelle partite importanti", ha dichiarato la coach Tetti. "C'è bisogno di lavorare tutte insieme in settimana e fare dei progressi".

Soddisfazione, invece, in casa Lions. "Era importante iniziare il girone di ritorno con una vittoria, stiamo crescendo anche mentalmente, la squadra è in forma e negli ultimi venti minuti tutte le giocatrici convocate hanno avuto modo di giocare e hanno saputo contribuire anche in termini di reti", ha spiegato Zucchi Pastor. "Molto positiva la prova dei nostri tre portieri, anche se Acca ha giocato di più perché è in ottima forma. Adesso pensiamo già a Nuoro, abbiamo una settimana di tempo per preparare un match importantissimo, l'ultimo del 2018. Stiamo lavorando tanto, vediamo dove arriveremo alla fine della stagione, il campionato inizia adesso".

A Nuoro, il direttore tecnico Roberto Deiana non nasconde l'entusiasmo per l'ennesima prestazione superlativa della sua squadra, capace di vincere in casa di una delle società più competitive anche senza due pedine fondamentali come Basolu e Demurtas.

"A Cassano siamo stati sempre in vantaggio, il gruppo è unito e sta facendo un ottimo lavoro. Superlativa la prova di Bellu, determinante in attacco e in difesa, e di Podda, la nostra miglior realizzatrice con dodici reti".

© Riproduzione riservata

COMMENTI


UOL Unione OnLine

Più Letti
Loading...
Caricamento in corso...